IL PAGELLONE - Eccellenza e Promozione: top 11 e analisi squadre - I AM CALCIO BIELLA

IL PAGELLONE - Eccellenza e Promozione: top 11 e analisi squadre

Stefano Mancuso firma l'1-0 bianconero
Stefano Mancuso firma l'1-0 bianconero
BiellaEccellenza

ECCELLENZA

LA BIELLESE 7,5

Ritorno alla vittoria per La Biellese, che pone fine al proprio periodo di digiuno di punti con un secco 3 a 0 sulla Pro Eureka. Ossigeno puro per la formazione di mister Peritore, scivolata nelle ultime settimane a ridosso della zona rossa della classifica, ma abile a ritrovare la compattezza nel momento di necessità, contro una diretta concorrente per la salvezza. I bianconeri scendono in campo con una formazione piuttosto giovane, con Davide Gila a vestire i panni di regista e il classe 2002 Iannacone al debutto in prima squadra, ma con tutto l’organico ben determinato a riscattare la debacle del derby della scorsa settimana. La Biellese preme sull’acceleratore fin dalle prime battute del match, avvicinando il vantaggio dopo una manciata di minuti con Messina e sbloccando il punteggio al ventesimo con una bella giocata di Mancuso, che deposita in rete dopo aver saltato difensore e portiere. La prima frazione potrebbe chiudersi con un passivo maggiore, ma le tante occasioni per i padroni di casa si chiudono con un nulla di fatto. Carenza di freddezza sotto porta che spinge i torinesi a crederci, alzando notevolmente il proprio baricentro ad inizio ripresa. La difesa biellese sembra però reggere, non concedendo pericoli eccessivi agli ospiti e rilanciando il contropiede. Con questa modalità, Davide Gila e il neoentrato Jabir Naamad arrotondano il punteggio nei minuti finali, fissando sul 3 a 0 finale. Segnali di crescita dunque per i bianconeri, che dovranno confermare questo trend anche nel prossimo scontro contro l’Accademia Borgomanero, in una nuova sfida per allontanare la zona play-out.

I migliori: Gila D., Naamad J., Mancuso.

FULGOR RONCO VALDENGO 4,5

Dura solamente una settimana l’euforia post vittoria nel derby per la Fulgor Ronco Valdengo. I ragazzi di mister Mellano sbattono contro l’ambizione di rilancio dell’Accademia Borgomanero, formazione più esperta e quotata rispetto ai biellesi. Differenza di approccio alla partita e di tecnica tra le due squadre che si ribalta sul campo: dopo 20 minuti sono già 4 le reti siglate da Secci e compagni. Goal che diventano 5 prima della fine del primo tempo. Risultato che scombussola le certezze della Fulgor e ricorda ai giocatori che se non portano sul rettangolo di gioco le giuste motivazioni e l’attenzione necessaria, l’impresa salvezza diventa quasi utopia. Nella ripresa il tecnico ospite cambia ben tre elementi, ma la sostanza non cambia, con la partita che non ha più nulla da dire. Poco conta la rete della bandiera siglata da Piccirilli, ultimo a mollare anche in questa occasione. Tutto da rifare dunque per la squadra di Valdengo, che dovrà raccogliere i cocci e trovare le energie necessarie per rilanciarsi immediatamente contro l’Alicese Orizzonti nel prossimo turno.

I migliori: Piccirilli.

La classifica aggiornata in Eccellenza: il PDHAE tenta l'allungo

PROMOZIONE

VIGLIANO 6,5

La sfida più attesa del momento si risolve con un 1-1 che lascia un po’ di amaro in bocca al Vigliano, che per come stavano andando le cose aveva annusato il profumo dei tre punti; una distrazione finale ha permesso alla Dufour di pareggiare i conti e lasciare invariato il distacco in classifica. Dopo un primo tempo molto bloccato, dove regna il puro agonismo e le occasioni stentano a ravvivare la gara, nei secondi quarantacinque minuti le squadre riescono a creare più spettacolo. A sbloccare il match è Ottino, al 58’, che trafigge Lancini con un tiro a fil di palo. I giallorossi non sembrano voler fermarsi e costruiscono due chiare occasioni da goal con Coppo e Ramella , purtroppo non finalizzate. Al 75’ però, ecco l’episodio clou: un’indecisione di Gallo lancia Pavesi verso la porta avversaria; a quel punto l’attaccante non può sbagliare ed è 1-1. Un goal che sa di doccia gelata, perché il Vigliano non ha concesso quasi niente alla rivale, se non qualche conclusione terminata fuori dallo specchio della porta. Ora, i viglianesi occupano la terza posizione in classifica e sono distanti un punto dall’Omegna, che li precede, tornata definitivamente in lotta per il primo posto.

I migliori: Banino, Coppo, Ramella, Virga

CITTÁ DI COSSATO 7

Con un reparto offensivo in emergenza, il Città di Cossato strappa un 1-0 di misura casalingo ai danni del Bianzè, riuscendo a scavalcare in classifica il Briga. Allo stadio Ezio Abate la prima parte di gara dei padroni di casa promette bene sin dall’inizio: al 10’ Curatolo guadagna un calcio di rigore e dal dischetto si presenta Marra, che però fallisce l’occasione per portare i suoi in vantaggio; avrà modo di farsi perdonare. Cinque minuti più tardi altro episodio: gli ospiti restano in dieci per espulsione di Marco Marteddu. Approfittando della situazione, i blues giocano un buonissimo primo tempo, anche se prima vanno in svantaggio ( goal poi annullato per fuorigioco, ndr), ma al 40’ firmano la rete che deciderà l’incontro, proprio con Marra. Nonostante nella ripresa si giochi a ritmi decisamente più bassi, sono sempre gli azzurri a tenere il controllo della gara, mandando all’aria anche due occasioni che avrebbero potuto chiudere definitivamente i conti. Qualche reazione del Bianzè tiene tutti col fiato sospeso sino al triplice fischio, ma la retroguardia del Città di Cossato non cede e, grazie anche a Bruscagin, arrivano i tre punti accompagnati da un clean sheet. I punti collezionati sono ora 34.

I migliori: Adamo, Marteddu

La classifica aggiornata in promozione - Tra i due litiganti... gode l'Omegna

La top 11 di giornata

Bruscagin (Città di Cossato); Adamo (Città di Cossato), Piccirilli (Fulgor Ronco Valdengo), Virga (Vigliano), Ramella (Vigliano); Marteddu (Città di Cossato), Gila D. (La Biellese), Banino (Vigliano); Coppo (Vigliano), Mancuso (La Biellese), Naamad J. (La Biellese). All. Peritore (La Biellese).

Ph. La Biellese 

La Redazione