IL PAGELLONE - Eccellenza e Promozione: top 11 e analisi squadre - I AM CALCIO BIELLA

IL PAGELLONE - Eccellenza e Promozione: top 11 e analisi squadre

Mattioni, goal-pareggio del Cossato
Mattioni, goal-pareggio del Cossato
BiellaEccellenza

ECCELLENZA

FULGOR RONCO VALDENGO 5

La Fulgor lotta, torna a segnare e accarezza il sogno di portare via punti dalla trasferta valdostana, salvo poi cedere di schianto e regalare tutta la posta in palio ai padroni di casa. L’avvio di casa è scoppiettante, con 6 reti nei primi 45 minuti: ai vantaggi del PDHAE, rispondono colpo su colpo i biancoazzurri, interrompendo un digiuno di marcature che durava da ben sette partite. Giovinazzo, Buzzi e Piccirilli su rigore sono gli artefici delle reti per la squadra di mister Mellano, che seppur concedendo maggiori occasioni ad una formazione comunque tra le più in forma del momento, ritrova un buon feeling con la porta avversaria, dimostrando di poter tenere il campo anche in questa categoria. Nella ripresa la gara resta in bilico fino al minuto 87: i valdostani trovano la rete del 4-3, facendo crollare ogni resistenza della Fulgor, che non trova più le energie necessarie per replicare e subisce altre due reti prima della fine della gara. Resta l’amaro in bocca al tecnico biellese, conscio di aver disputato una grande prova contro un avversario di assoluto livello. La squadra di Valdengo paga una rosa corta e molto giovane, talvolta inesperta per una categoria difficile come l’Eccellenza.

I migliori: Piccirilli, Giovinazzo, Buzzi.

LA BIELLESE 5

Trasferta amara per La Biellese, di rientro dalla trasferta di Vercelli senza alcun punto e con la sensazione di aver perso una nuova chance per restare aggrappati al treno playoff. I bianconeri di per sé non giocano una brutta partita ma non riescono a vincere le resistenze della difesa di casa. Mancuso e compagni partono forte impensierendo il portiere biancoblù al primo e al decimo minuto, senza cogliere il bersaglio. Il break decisivo della gara è firmato da Esposito, che si accende e crea diversi grattacapi alla retroguardia bianconera trovando poi, al minuto 33, l’assistenza perfetta per il compagno Bertola, bravissimo a insaccare di testa il goal del vantaggio. Nella ripresa le occasioni si dividono equamente tra le due formazioni senza che nessuna delle due riesca a cambiare il risultato. La squadra di mister Peritore si trova ora a sole 3 lunghezze sulla zona playout ed è chiamata a guardarsi le spalle dalle inseguitrici. Servirà un risultato positivo già contro il PDHAE prossimo avversario, in un match nel quale il tecnico spera di avere un aiuto anche dalla propria infermeria, che pur avendo reso Messina, resta ancora molto affollata.

I migliori: Mancuso, Sella.

La classifica aggiornata in Eccellenza: che lotta in centro!

PROMOZIONE

CITTÁ DI COSSATO 6

Solo un punto racimolato che sa di mezzo passo falso per inserirsi nella zona prestigiosa della classifica, lontana comunque solo due lunghezze. La partita del Città di Cossato in casa del fanalino di coda Vogogna è più difficile del previsto. Già al 20’ i padroni di casa vanno in vantaggio con Pesce, che batte di testa l’estremo difensore blues Bruscagin. Sul finire della prima frazione i cossatesi accennano una reazione, conclusasi però con un nulla di fatto, con le squadre che vanno a riposo con gli ospiti in svantaggio. Nella ripresa i padroni di casa mantengono il possesso, e restano in controllo del match sino a pochi minuti dal termine. All’85esimo l’episodio che potrebbe dare la svolta alla partita: Marra guadagna un calcio di rigore, ma quando si presenta sul dischetto si fa ipnotizzare dal portiere avversario. Il pareggio è però solo rimandato di qualche minuto, quando Mattioni si avventa sulla respinta dell’estremo difensore di casa depositando la palla in porta. Si conclude con un modesto 1-1 una partita nella quale il Città di Cossato non brilla e, ripensando agli episodi, può recriminare per un paio di goal annullati. Per mister Forzatti, al di là della prestazione non ottimale, arriva un punto che prolunga la serie di risultati utili consecutivi, in attesa dell’arrivo di una squadra pericolosa per la partita della prossima giornata: il Santhià, fresco vincitore nell'incontro con l'Omegna.

I migliori: Mattioni

VIGLIANO 7

Dopo il passo falso coinciso con la sconfitta contro lo Sparta Novara, ritorna alla vittoria il Vigliano. Un 1-2 in casa del Bianzè che imposta il match su un piano fisico e vende cara la pelle. Non a caso i giallorossi sono riusciti a strappare i tre punti in pieno recupero: al 92’ Virga firma il goal-vittoria. Partono subito forte i padroni di casa, ma al 10’ i viglianesi passano grazie a Banino, fortunato al momento del cross per Briola; la sfera si insacca in porta con la complicità di una deviazione difensiva. Sull'onda dell'entusiasmo al 25' il Vigliano sfiora il raddoppio, ma un paio di minuti dopo arriva il pareggio vercellese: Parrinello sfrutta la respinta di Fasso e deposita in rete. La ripresa si gioca sulla falsa linea dei primi quarantacinque minuti e vede sempre la squadra di mister Ariezzo provare a rendersi pericolosa, senza però andare in goal, fino appunto al 2’ di recupero, quando Virga scaglia un secco diagonale alle spalle dell’estremo difensore avversario. Con questi tre punti ed approfittando delle inaspettate sconfitte di Omegna e Briga, la compagine giallorossa si porta al secondo posto in classifica, scavalcando le due dirette concorrenti e restando in piena scia della prima della classe: una vittoria la separa dalla Dufour Varallo

I migliori: Virga, Coppo, Banino, Dossena

La classifica aggiornata in Promozione - Vigliano secondo!

La top 11 di giornata

Boari (La Biellese); Sella (La Biellese), Piccirilli (Fulgor Ronco Valdengo), Virga (Vigliano); Dossena (Vigliano), Buzzi (Fulgor Ronco Valdengo), Banino (Vigliano), Messina (La Biellese); Giovinazzo (Fulgor Ronco Valdengo), Mancuso (La Biellese), Mattioni (Città di Cossato). All. Ariezzo (Vigliano). 

Emanuele Colombo