IL PAGELLONE - Eccellenza e Promozione: top 11 e analisi squadre - I AM CALCIO BIELLA

IL PAGELLONE - Eccellenza e Promozione: top 11 e analisi squadre

Marra Domenico, decisivo nel derby
Marra Domenico, decisivo nel derby
BiellaEccellenza

ECCELLENZA

La Biellese 5,5

Non riesce a portare via punti La Biellese dalla propria trasferta torinese, sconfitta da La Pianese al termine di una partita al “limite della sportività”, come indicato da una nota del club bianconero. I lanieri disputano infatti una buona gara esterna, trovando anche il vantaggio grazie al giovane Facchetti, subendo poi la rimonta da parte dei padroni di casa, accusati di aver usato ogni mezzo a loro disposizione, anche al limite del lecito, per fermare i giocatori biellesi. Ne fa le spese soprattutto Cabrini, autore di una grande partita e per questo “nel mirino” dei difensori torinesi, che lo costringeranno ad abbandonare il campo in barella: per l’attaccante sospetta lesione del crociato e possibile stagione finita. La Pianese completa la propria rimonta negli ultimi minuti di gara, dopo aver trovato la rete del pari ad inizio ripresa. Biellese che abbandona per il momento la zona playoff, sorpassata proprio dai biancorossi, ma proverà a rilanciarsi sin dalla prossima gara al “Pozzo-Lamarmora” contro il Borgaro dell’ex Pinelli. A rafforzare lo scacchiere di mister Peritore potrebbero esserci alcuni colpi dal mercato di riparazione. E’ fatta per gli acquisti del centrocampista Tettamanti e del difensore Celussi (manca solo comunicato ufficiale del club), mentre sono sempre più frequenti i sondaggi per il ruolo di punta: resta nel mirino Mancuso, attualmente in forza al Borgosesia in D.

I migliori: Sella, Boari, Cabrini.

Fulgor Ronco Valdengo 5

Non riesce l’impresa alla Fulgor, sconfitta con un goal per tempo nella trasferta di Borgaro Torinese, e che, complici le contemporanee vittorie di Oleggio e Pro Eureka, si ritrova catapultata nuovamente all’ultimo posto in graduatoria. Nonostante due assenze importanti come quelle degli squalificati Cellamaro e Mazzei, i biellesi non si intimoriscono al cospetto di una squadra di alta classifica e disputano un buon match, fallendo anche il goal del potenziale vantaggio. La partita viene però indirizzata su binari favorevoli ai padroni di casa da Varvelli che, prima con un colpo di testa, poi grazie ad un colpo ravvicinato, sigla la doppietta personale. Le speranze di rimonta della Fulgor si infrangono poi sulla traversa colpita da Toffolini nel finale di partita. Partita che lascia comunque buone sensazioni, con una squadra che dimostra di saper creare ma di aver difficoltà nel convertire le proprie azioni in rete. Una mano può arrivare dal mercato di riparazione, nel quale la squadra di Valdengo cercherà rinforzi soprattutto nel reparto offensivo e in quello arretrato, con la consapevolezza di doversi però guardare le spalle dalle numerose richieste giunte a giocatori importanti come Cellamaro, Rignanese e Dinaro. Le ambizioni di salvezza di Santacaterina e compagni passano dal match interno di domenica, quando i biancoazzurri affronteranno la Ro.Ce, formazione terza in classifica.

I migliori: Maiello M., Maiello D.

La classifica completa in Eccellenza dopo 12 giornate

PROMOZIONE

Città di Cossato 7

Il Città di Cossato trionfa nella stracittadina e porta a casa altri tre preziosissimi punti, dopo quelli guadagnati in trasferta contro il Piedimulera. In un derby non spettacolare, i blues disputano una partita in crescendo. Pronti via ed è subito Mattioni a provarci con una conclusione dal limite dell’area, che non crea problemi a Pitarresi. Dopo questo sussulto, il primo tempo non sembra promettere il meglio, visto che a fare gioco e ad avere il maggior numero di occasioni sono proprio gli ospiti. Al 40’ però, percussione in area di rigore avversaria di Curatolo, che viene atterrato: è calcio di rigore; dal dischetto realizza Marra. Nella ripresa scende in campo una squadra più combattiva: i cossatesi si rendono pericolosi al 54’ con Abbruzzo che spara di poco fuori un tiro ravvicinato. Ma al 66’ arriva la seconda doccia gelata per il Vigliano: Marteddu è abile nel rubare palla a Giordano e colpire sul primo palo a tu per tu con Pitarresi. Con il doppio vantaggio i padroni di casa tentano di far male in contropiede, specialmente al 70’, quando l’estremo difensore giallorosso neutralizza una ripartenza conclusa da Curatolo. Nell’ultima parte di gara gli uomini di casa si chiudono senza lasciare troppi spazi agli avversari e portano a casa la vittoria. La soddisfazione che si legge negli occhi dell’organico blues è molta. Non a caso, con questi tre punti il Città di Cossato si trova sopra la zona calda con un buon margine: i punti sono cinque. Non lontana è anche la zona play off, visto che ad occupare l’ultima posizione disponibile è proprio il Vigliano, in vantaggio di quattro punti.

I migliori: Marra, Adamo, Rizzato

Vigliano 6

Chi esce sconfitto è il Vigliano, ma non senza averci provato. Nei primi quarantacinque minuti soprattutto, sono proprio i giallorossi a fare la partita. Macinano gioco e sembrano poter dare uno scossone alla gara da un momento all’altro. Intorno alla mezz’ora sono pericolosi con Dossena, che spedisce di poco alto un colpo di testa su corner. Pochi minuti dopo, un’azione prolungata si conclude con un nulla di fatto: Coppo colpisce due volte a botta sicura, ma le conclusioni vengono respinte dalla difesa cossatese, e infine Damas non centra la porta. Esattamente al 31’ i giallorossi si vedono annullare la rete del vantaggio, realizzata da Coppo, tra i migliori nella prima frazione. Dopo il goal subito al 40’, il Vigliano si rende ancora pericoloso con una punizione calciata di poco a lato da Damas. La partita si mette però male nella ripresa. Complici anche le condizioni fisiche non perfette di molti uomini, gli ospiti iniziano minuto dopo minuto a subire la crescita del Città di Cossato. Provano il tutto per tutto, scoprendosi e lasciando qualche spazio in più in difesa, ma non riescono ad ottenere ciò che vorrebbero; la rete del pareggio non arriva. Poco dopo Coppo ci riprova con un tiro da fuori area, ribattuto dai difensori cossatesi. Nel minuti successivo arriva il colpo del definitivo ko. Sotto 2-0, i giallorossi sembrano incapaci di riprendersi e non riescono più a rendersi pericolosi sino al triplice fischio. Dopo un buon periodo, il Vigliano colleziona la terza vittoria di questo campionato. La classifica, nonostante ciò, sorride alla squadra di mister Ariezzo, che occupa la quinta casella in zona play off ed è incollata, con ventuno punti, alle dirette concorrenti che la precedono.

I migliori: Damas, Coppo, Celussi

La classifica completa in Promozione dopo 12 giornate

La top 11 della giornata (3-4-3)

Boari (La Biellese); Celussi (Vigliano), Adamo (Città di Cossato), Sella (La Biellese); Damas (Vigliano), Rizzato (Città di Cossato), Maiello D. (Fulgor Ronco Valdengo), Coppo (Vigliano); Marra (Città di Cossato), Cabrini (La Biellese), Maiello M. (Fulgor Ronco Valdengo). All. Forzatti. 

La Redazione