IL PAGELLONE - Eccellenza e Promozione: top 11 e analisi squadre - I AM CALCIO BIELLA

IL PAGELLONE - Eccellenza e Promozione: top 11 e analisi squadre

Ndiaye, difensore del Città di Cossato
Ndiaye, difensore del Città di Cossato
BiellaEccellenza

ECCELLENZA

LA BIELLESE 8

E’ la Biellese ad ergersi vincitrice della stracittadina di Eccellenza, con la formazione di mister Peritore che ottiene la prima vittoria in campionato a discapito dei cugini della Fulgor Ronco Valdengo, battuti con un sonoro 3 a 0. Sembra partire in salita la domenica dei bianconeri, costretti all’ultimo a rinunciare a Bastianelli, infortunatosi nel riscaldamento. Situazione medica da monitorare per l’estremo difensore in quanto, vista la contemporanea assenza del secondo portiere Piacenza, potrebbe verificarsi un’emergenza tra i pali in casa Biellese. Debutto quindi per il classe 2001 Naim, che probabilmente emozionato dall’esordio (si riscatterà nel corso della gara) sbaglia le prime uscite causando un momento di incertezza nella retroguardia di casa, che fatica a trovare il giusto assestamento, favorendo il buon inizio della Fulgor. E’ una Biellese che però sale di tono con il passare dei minuti e conquista man mano il pallino del gioco, trovando anche la via del goal: un ispirato Cabrini, lancia in profondità per Messina che appoggia in mezzo per Bottone, per il quale segnare il tap-in è un gioco da ragazzi. Bianconeri che chiudono la prima frazione in crescendo, siglando persino il raddoppio, questa volta con una bell’azione cominciata da Giunta e conclusa con un tiro di Bocca, sulla cui respinta si avventa Messina, imprendibile per la difesa biancoazzurra, che deposita in rete. Nella ripresa i padroni di casa legittimano la superiorità vista sul terreno di gioco, regalando la gioia del goal anche a Bianconi, abile a sfruttare l’ennesima palla d’oro di Cabrini e a battere Dinaro con un preciso diagonale. La Biellese che trova una sostanziosa iniezione di fiducia e che conferma le buone impressioni delle ultime uscite. Impressioni che dovranno necessariamente essere riconfermate nell’ostica trasferta di Settimo, che può allontanare i lanieri dalla zona calda della classifica.

 I Migliori: Bocca, Gila Davide, Messina, Bottone, Cabrini.

FULGOR RONCO VALDENGO 5

Se La Biellese può tirare un sospiro di sollievo, per La Fulgor Ronco Valdengo le sensazioni sono tutt’altro che positive. Doveva essere la gara che poteva rilanciare le ambizioni della squadra di mister Mellano, che però esce dal derby incerottata e apparentemente indietro rispetto ai cugini. Un 3 a 0 che lascia i biancoazzurri ancora a quota zero, con la convinzione che ancora nulla sia perduto, ma anche con la certezza che ci sia ancora tanto da lavorare. Sembrava partire bene la formazione ospite, più aggressiva nella prima fase della partita, complice qualche disattenzione difensiva tra le fila dei bianconeri, ma che con il passare dei minuti appare sempre meno propositiva, salvo poi crollare sotto i colpi dell’attacco di casa. Positiva la prestazione del portiere Dinaro, abile in più occasioni a mantenere in partita i suoi, mentre “steccano” alcune tra le figure più importanti della Fulgor. Santacaterina e compagni che scenderanno in campo mercoledì sera in Valle D’Aosta per l’andata del secondo turno della coppa Italia contro il Pont Donnaz Hone Arnad, mentre nel week end torneranno tra le mura amiche per sfidare l’Accademia Borgomanero. 

I Migliori: Dinaro.

PROMOZIONE

CITTÁ DI COSSATO 8

Altri tre importantissimi punti per il Città di Cossato. Non era facile portare a casa la vittoria contro una formazione come lo Sparta Novara, ma i blues hanno imposto un buon ritmo alle manovre di gioco esprimendo un buon calcio. Pronti via ed è subito vantaggio: al 5’ sblocca la partita il solito Romussi con un gran tiro al volo che non lascia scampo ad Accordino. Il primo tempo è ricco di occasioni, da una parte e dall’altra. Gli ospiti colpiscono due pali, mentre i padroni di casa hanno un’altra chance su calcio di punizione con Marra, il cui tiro colpisce la traversa. La seconda frazione si apre nello stesso modo: raddoppio di Romussi all’ 8’, che aggiunge un’altra doppietta al tabellino personale e lo tiene ancora in testa alla classifica marcatori. Il Città di Cossato abbassa però il baricentro e col passare dei minuti subisce il forcing dello Sparta, che va a sbattere contro la solida difesa dei padroni di casa. Nel finale da registrare una traversa colpita da Petrone su punizione. Una buona gara giocata dagli uomini di Forzatti, ai quali si può solo rimproverare di non aver chiuso la partita con la terza rete. Grazie alla terza vittoria consecutiva, il Città di Cossato resta a ridosso della vetta e sarà importante presentarsi alla prossima sfida con il giusto atteggiamento, visto che l’avversario sarà il Bianzè, penultimo in classifica e bisognoso quindi di punti.

I migliori: Romussi, Ndiaye, Scarlata.

VIGLIANO 6,5

Pareggio amaro per il Vigliano. Finisce 2-2 contro il Valduggia, che riesce a privare i padroni di casa di due punti utili per restare in cima alla classifica con l’Omegna. Partita equilibrata nel primo tempo, dove l’unica vera e propria azione arriva proprio dai padroni di casa con un tiro di Damas. Il secondo tempo mostra altre cose però: la formazione di casa sfiora il vantaggio con Giovinazzo prima di andare in goal con la doppietta, siglata ai minuti 7 e 9, del classe 2001 Federico Lanza, abile nello sfruttare due cross. I ragazzi di mister Ariezzo sembrano aver archiviato la pratica Valduggia, se non che al 14’ accorcia le distanze Vezzani, che poi pareggia nove minuti dopo mettendo a segno un’altra doppietta di giornata. A cinque minuti dalla fine, a causa di un fallo di mano avvenuto in area di rigore, viene assegnato un penalty in favore dei padroni di casa, che hanno dunque l’occasione di riportarsi in vantaggio e portare a casa il bersaglio grosso. Purtroppo per i giallorossi Coppo non realizza dagli undici metri e la partita si conclude con un pareggio. Dopo questa prestazione, mister Ariezzo dovrà lavorare sull’atteggiamento assunto dalla sua squadra, che è sembrata peccare di giusta concentrazione nel momento più facile, ossia quello di gestione del vantaggio. Questo errore non sarà da commettere nella prossima partita, che si giocherà a Varallo contro una Dufour momentaneamente in zona play off.

I migliori: Banino, Lanza Federico, Giordano.

TOP 11 ECCELLENZA - PROMOZIONE

4-3-3: Dinaro (FRV); Bocca (La Biellese), Ndiaye (Città di Cossato), Gallo (La Biellese), Banino (Vigliano); Gila D. (La Biellese), Giordano (Vigliano), Scarlata (Città di Cossato); Lanza Fe. (Vigliano); Romussi (Città di Cossato), Messina (La Biellese). All. Pierluca Peritore (La Biellese)

La Redazione