Il nuovo FC Biella di mister Romano: i nuovi acquisti e le riconferme - I AM CALCIO BIELLA

Il nuovo FC Biella di mister Romano: i nuovi acquisti e le riconferme

Andrea Romano, mister FC Biella
Andrea Romano, mister FC Biella
BiellaCalcioMercato Dilettanti

E' un nuovo corso con tanta voglia di rivincita quello dell'FC Biella dopo la retrocessione nell'ultima stagione con un solo punto conquistato. La società ha affidato la guida tecnica ad Andrea Romano, ex difensore che nella scorsa stagione ha svolto il compito di allenatore in seconda alla Biolgiese Valmos. 

Allenatore giovane e con tanta voglia di fare per una squadra dal potenziale incognito, ma che se assemblata bene potrà ottenere risultati importanti durante la stagione. In porta i gialloneri hanno chiuso per Alberto Macrì, una sicurezza tra i pali e con la sua esperienza reciterà anche un ruolo fondamentale nello spogliatoio. Ufficiale anche l'arrivo del centrocampista Evans Itua dal Vigliano, mentre dalla Valdilana Biogliese è fatta per l'attaccante Davide Lo Verde. Ritorno importante invece quello di Giuseppe Li Vigni, che due stagioni fa fece vedere colpi interessanti. Dalle giovanili del Norwich ecco il centrocampista offensivo Marangone.

Tante le conferme del gruppo che ha finito la scorsa stagione migliorando le prestazioni da inizio stagione, faranno ancora parte della rosa i fratelli Bouraya, Abdel e Apo Hajoubi, Akhdar, Naim, Asnidf, Simonelli, Bellomo e Perazzone. In attacco confermata la punta Bertotti, fisico da 190cm ma piedi educati visto il suo passato nelle giovanili del Milan.

Queste le parole del tecnico Andrea Romano alla sua prima avventura da allenatore:

"Saremo una squadra imprevedibile, potremmo fare un campionato importante viste le prestazioni dei ragazzi nelle ultime giornate dello scorso campionato. Vero che non arrivavano punti, ma sono riusciti a non demeritare contro corazzate come Strambinese e Santhià. Ho un ottimo mix di qualità con tanta velocità, ma anche una squadra ben messa fisicamente e questo ultimo aspetto è molto importante per affrontare il girone con le valdostane. La porta blindata con Macrì e una difesa valida nei suoi elementi mi permetteranno di lavorare bene sulla fase difensiva visto anche il mio passato da difensore, poi per centrocampo e attacco ho già le idee chiare per integrare al meglio i giocatori con le loro caratteristiche. Sono fiducioso e voglioso di iniziare la nuova stagione dove potremmo recitare il ruolo di sorpresa del campionato."

La Redazione