Panipucci torna alle origini: "Il Bianzé per riavvicinarmi a casa" - I AM CALCIO BIELLA

Panipucci torna alle origini: "Il Bianzé per riavvicinarmi a casa"

Panipucci ritorna al Bianzé
Panipucci ritorna al Bianzé
VercelliCalcioMercato Dilettanti

Dopo tre stagioni dal vincente campionato di Prima categoria che ha condotto il Bianzé in Promozione, Armando Panipucci e la compagine vercellese allenata da Costanzo si ritrovano per riprendere quel discorso solamente interrotto al termine della stagione 2016-17, conclusa con la vittoria nella spareggio playoff con le Scuole Cristiane.

Una scelta, quella dell'attaccante che ha lasciato il Briga dopo alcuni mesi di alto profilo, dettata essenzialmente da motivazione logistiche: "A Briga mi sono trovato benissimo - conferma il centravanti vercellese - e sarei rimasto più che volentieri anche nella prossima stagione se non fosse per la troppa distanza che mi obbligava a macinare chilometri su chilometri. Briga è stata una delle poche società in cui mi sono trovato più che bene a livello totale e spero che nella prossima stagione possa rinnovare quanto di buono fatto quest'anno perché non ti nascondo che lì ho lasciato un pezzo di cuore e rapporti strettissimi con tutti, dal presidente Ottone che è una persona leale e ha rispettato tutti i patti presi all'inizio della mia avventura a Massimo Autunno che è una persona deliziosa, per non parlare di mister Ramazzotti in cui ho riscontrato un gran cuore fino ad arrivare a tutto il gruppo. Auguro a loro le migliori cose".

Il futuro si chiama però Bianzé e in casa vercellese Panipucci ritroverà Porcelli con il quale ha già dimostrato di poter creare una coppia potenzialmente letale: "Avevo due opzioni concrete per riavvicinarmi a casa, il Bianzé che infine ho scelto e il Borgovercelli. Mister Moretto mi ha cercato molto nelle ultime settimane ma tornare a Borgovercelli avrebbe significato riassumere un impegno gravoso e, seppur a malincuore, ho preferito rinunciare. Bianzé per me è sempre stata una priorità, volevo tornare a giocare qui anche perché la squadra ha una buona ossatura e sono sicuro, come ha fatto nelle ultime stagioni, che ci sia spazio per salvarsi in modo agevole".

Un'ossatura in cui il Bianzé, oltre a Panipucci, ha già inserito Salvatore Ciraulo, anche per lui un ritorno a casa dopo le stagioni con la Fulgor Ronco Valdengo: "Se la società continuerà a lavorare come sta lavorando - è sicuro Panipucci - prendendo pochi tasselli ma molto utili alla causa ci si potrà togliere delle soddisfazioni. Mettiamo la salvezza nel mirino ma la possibilità di essere la sorpresa ripercorrendo le orme del Briga di quest'anno restano intatte e potrebbero diventare l'obiettivo stagionale".

Carmine Calabrese

Leggi altre notizie:BIANZé