IL PAGELLONE - Prima Categoria: top 11 e analisi squadre

Cagna, 1° punto con l'FC Biella
Cagna, 1° punto con l'FC Biella

FC BIELLA 8

Dopo ventinove giornate all'insegna della sconfitta, l'FC Biella proprio negli ultimi 90' di campionato è riuscita a conquistare il primo punto stagionale. Un pareggio meritatissimo dove la squadra di mister Cagna è riuscita a contrastare fino all'ultimo secondo il temibile Pro Palazzolo: una compagine difficile da affrontare. Forse se i biellesi avessero avuto la fortuna di proseguire per tutta la stagione con la squadra costruita ad inizio anno, adesso staremmo parlando magari di un'FC Biella che starebbe lottando per la salvezza. Purtroppo così non è stato ma oggi c'è da fare i complimenti all'intera squadra ed all'allenatore per aver trovato le ultime forze e motivazioni per non terminare questa disastrosa stagione con zero punti.

BIOGLIESE VALMOS 6,5

Contro l’Azeglio è stato un match di “passerella” poi terminato 1-1 con la rete biellese siglata da Scaccianoce. Una partita che non poteva più significare nulla in termini di classifica visto che i valmossesi non avrebbero potuto più agganciare la zona playoff e gli avversari di questa giornata neanche. Nonostante ciò, la Biogliese ValMos ha disputato un incontro ottimo sotto il punto di vista tattico e tecnico e mister Inglesi ha potuto provare anche meccanismi nuovi, con interpreti nuovi, in vista della prossima stagione. Biogliese ValMos che termina così il suo campionato al settimo posto con 45 punti.

VALLE CERVO ANDORNO 6

Per una salvezza diretta tranquilla, la Valle Cervo Andorno avrebbe dovuto conquistare la vittoria sul difficile campo della Strambinese ma, visto la concomitante sconfitta della Virtus Saluggese, ai valligiani è bastato un pareggio per mantenersi in categoria senza andare a disputare i playout. Al termine della pirotecnica sfida terminata (forse) 5-5 grazie al gol sullo scadere del tempo di Borrione, i ragazzi a scacchi hanno festeggiato la salvezza dopo aver giocato un match a due facce: fino a 30' dal termine la Valle Cervo Andorno ha incassato violentemente i colpi degli avversari trovandosi "all'angolo" ed in notevole svantaggio nel risultato ma poi, l'orgoglio e il cuore bianconero, hanno preso il sopravvento riuscendo così a portare il punteggio in parità: quel pareggio che in quel preciso instante valeva oro. Ma ora c'è un dilemma, anche se non va ad influire sulla salvezza: nel Comunicato Ufficiale dell'8 maggio, la LND ha ufficializzato che il punteggio finale di tale sfida è di 5-4 e non 5-5. Noi presumiamo sia stata una svista del direttore di gara nella trascrizione del punteggio ed ora c'è da capire se la società valligiana ha l'intenzione di fare ricorso o sorvolare visto che non cambierebbe nulla; conterebbe solo per le statistiche.

CHIAVAZZESE 6

Scuole Cristiane-Chiavazzese 3-3: sei gol siglati in un match ampiamente alla portata dei blu-cremisi che però non sono riusciti ad essere arcigni in fase difensiva tanto che gli avversari in pochi minuti hanno trovato la via del gol per tre volte senza troppi patemi. L'aspetto difensivo della Chiavazzese è un grosso problema fin da inizio anno in cui, prima Zucca e poi Pertel, non sono riusciti a sistemare. La vera forza della Chiavazzese però sta nel reparto offensivo capace di segnare tantissime reti facendo passare in secondo piano, alcune volte, la fragilità difensiva. Un pari che, visto il pareggio del Vigliano, permette alla Chiavazzese di giocare i playoff contro i cugini giallo-rossi in casa propria ed avere due risultati utili su tre nell'arco dei 120'. Il prossimo importante appuntamento per la Chiavazzese sarà domenica 12 maggio quando Varacalli e compagni scenderanno in campo per la finalissima di Coppa Piemonte/Valle d'Aosta contro l'Ovadese Silvanese.

VIGLIANO 6

Purgati all'ultimo tiro. Il Vigliano, contro lo Stay O' Party, ha avuto tra le sue mani la possibilità di vincere meritatamente la partita e insidiare la Chiavazzese per quanto riguarda il discorso dei playoff. Tutto però si è deciso all'ultimo secondo quando i casalesi, sullo sviluppo di un calcio dagli undici metri, ha riportato in parità il match negando così al Vigliano la possibile chance di giocarsi i playoff davanti ai suoi tifosi. I biellesi hanno dimostrato ancora una volta di essere in una discreta forma fisica e mentale, arrivando così pronti alla super sfida playoff del 19 maggio contro la Chiavazzese. Un pareggio comunque che non è da buttare visto che lo Stay O' Party è una matricola ostica da affrontare e solo chi disputa un match attento e maschio può portare a casa qualche punto sul campo loro. Un fattore dunque da cui partire per disputare al meglio il primo turno per poter volare in Promozione.

TOP 11 PRIMA CATEGORIA

3-4-3: Bona (FC Biella); Romagnoli (Vigliano), Foglia Crosa (Chiavazzese), Finà (Biogliese); Rizzo (VCA), Scaccianoce (Biogliese), Hajoubi Apo (FC Biella), Bottone M. (Chiavazzese); De Souza (Vigliano), Borrione (VCA), Bertotti (FC Biella). Allenatore: Jacopo Cagna (FC Biella).

Stefano Bellinazzo