IL PAGELLONE - Eccellenza e Promozione: top 11 e analisi squadre

Mercandino, match winner per la Fulgor
Mercandino, match winner per la Fulgor

ECCELLENZA

La Biellese 5

Seconda sconfitta consecutiva per La Biellese, che sul campo di una lanciatissima Pianese perde con il risultato di 1 a 0. I ragazzi di mister Peritore provano a macinare gioco, ma il terreno in condizioni non ottimali ostacola il piano gara dei bianconeri. La partita è caratterizzata da una prima frazione vivace e ricca di occasioni, ma con le due formazioni che non riescono a sbloccare la contesa. Nella ripresa invece le emozioni lasciano spazio ad un match combattuto soprattutto a centrocampo, con l’unica occasione degna di nota che corrisponde al vantaggio dei padroni di casa, giunto all’85esimo minuto. E’ una sconfitta che lascia un po’ di rammarico al tecnico biellese, soddisfatto della prestazione della sua Biellese, che ora, a 3 giornate dal termine, non ha più nulla da chiedere al campionato, data la distanza sia dai playoff, che dalla zona rossa della classifica.

I risultati dell'ultima giornata di Eccellenza e la classifica aggiornata

PROMOZIONE

Fulgor Ronco Valdengo 9

Non ne vuole sapere di smettere di sognare la Fulgor Ronco Valdengo che, più forte anche delle numerose e pesanti assenze, ottiene una preziosa vittoria anche sul campo del Dormelletto. La zampata di Mercandino confermano il cinismo della squadra di mister Modenese, impreziosito dal rigore parato da Mascarello e dal salvataggio sulla linea, tra le proteste dei padroni di casa, allo scadere di Fila. E’ una Fulgor che costruisce tanto, rendendosi pericolosa fin da subito. Il classe 2000 Manzano serve l’assist per il vantaggio siglato dalla punta ex Cavaglià, mentre Torta sfiora il goal su punizione. Lo stesso Mercandino nella ripresa prova prima a siglare la doppietta personale, poi a restituire il favore al giovane esterno con un filtrante che però non viene sfruttato al meglio. Il Dormelletto non demorde, ma spreca un calcio di rigore, ben parato dal portiere ospite, e poi reclama per un pallone rinviato sulla linea di porta al 90esimo minuto. Morale alto per i biellesi che nella prossima gara affronteranno l’Omegna, con un occhio di riguardo al big match tra Piedimulera e Oleggio.

Città di Cossato 6,5

Esce, per il momento, dalla griglia playoff il Città di Cossato, fermato sull’1 a 1 dalla Juventus Domo, formazione tra le più in forma del momento. Un pari che sancisce il sorpasso in classifica da parte del Briga, con i blues che pur essendo quinti, hanno un distacco superiore a 10 punti sulla diretta concorrente per la post season. Nulla è perduto, in virtù anche dello scontro diretto previsto tra due giornate, ma la partecipazione resta subordinata ad una maggiore costanza di rendimento da parte dei biellesi. Sono due rigori, entrambi nella ripresa a fissare il risultato. Dal dischetto due specialisti: al quinto minuto del secondo tempo Ravetto sigla il vantaggio blues, mentre Bini, a 180 secondi dal termine della contesa, pareggia i conti. Servirà la miglior versione del Città di Cossato, sperando nel recupero di tutti i componenti della rosa per permettere a mister Ariezzo di centrare l’ambito traguardo playoff, con solo più 270 minuti a disposizione.

Ceversama 5,5

Il Ceversama lotta e ci crede, ma alla fine deve cedere il passo alla maggior leva tecnica del Piedimulera. Finisce 2 a 4 a Verrone un match che non ha sicuramente annoiato gli spettatori, con due squadre che si sono affrontate a viso aperto, garantendo occasioni a ripetizioni e una gara scoppiettante. Dopo l’avvio di marca ossolana, i gialloblù prendono campo e si rendono pericolosi, con Spagnolo che è bravissimo a raccogliere l’assist di Umeroski e, dal limite, trafiggere il portiere ospite. Il Cever avrebbe anche la possibilità di replicare, ma le occasioni di Bocca e Urlati si concludono con un nulla di fatto. Il Piedimulera riprende a macinar gioco, nonostante il terreno non in perfette condizioni e sul finire del tempo, su calcio d’angolo, trova la rete che impatta la gara. Nella ripresa gli ospiti partono meglio, trovando dopo una manciata di minuti il vantaggio. Il fallo da ultimo uomo di Lauro lascia in 10 i gialloblù e concede il rigore alla squadra di mister Poma, con Sazimanoski che però si supera e salva il risultato. Terza rete ossolana che arriva poco dopo grazie a Fernandez. Il Cever però non molla e nonostante l’inferiorità numerica si rilancia in avanti, trovando la rete che riapre la partita grazie all’incornata di Teagno, che accende le speranze dei padroni di casa. Sogni che durano poco più di un minuto perché, grazie ad una azione corale, il Piedimulera sigla la rete che chiude i conti e legittima la propria vittoria. La squadra di mister Pellerei, felice della prestazione dei suoi a fine partita, dovrà ripartire da quanto di buono fatto intravedere contro gli ossolani sin dalla prossima gara sul campo dello Sparta Novara.

Ponderano 5

Termina 0 a 1 la gara tra Ponderano e Valduggia, con i nerostellati che restano nel pieno della lotta per non retrocedere. Come per i cugini del Ceversama, lo spettro playout è sempre più vicino, quando mancano ormai solo più tre giornate a termine. La squadra di mister D’Ambrogio, priva di Ferrigno e di Friddini paga qualche errore di troppo sia in fase difensiva che in quella difensiva e cade sotto i colpi della formazione novarese. La gara vede un primo sussulto dei padroni di casa, con Motta che però non riesce a trovare la deviazione vincente. Ne approfittano gli ospiti pochi minuti più tardi per portarsi in vantaggio alla prima vera occasione. E’ lo stesso Motta a farsi perdonare e a trovare il pari, più reattivo di tutti nel rialzarsi dopo un contatto in area e a superare l’estremo difensore. Si ripete l’ex Valle Cervo qualche azione dopo, fermato però da un fuorigioco. Nella ripresa gli ospiti prendono coraggio e trovano il nuovo vantaggio su calcio d’angolo. Ci sarebbero anche le occasioni per allargare il divario, ma Pitarresi salva il risultato. Ponderano che deve ad ogni costo trovare punti per smuovere la classifica, consapevole che le inseguitrici metteranno in campo ogni mezzo per recuperare posizioni in classifica.

I risultati dell'ultima giornata di Promozione e la classifica aggiornata

La top 11 della settimana (3-4-3)

Mascarello (Fulgor Ronco Valdengo); Teagno (Ceversama), Gallo (Fulgor Ronco Valdengo), Sella (Città di Cossato); Motta (Ponderano), Ravetto (Città di Cossato), Manzano (Fulgor Ronco Valdengo), Giordano (Città di Cossato); Mercandino (Fulgor Ronco Valdengo), Spagnolo (Ceversama), Curatolo (Città di Cossato); All. Modenese (Fulgor Ronco Valdengo).

Federico Tara