IL PAGELLONE - Eccellenza e Promozione: top 11 e analisi squadre

Ritorno alla vittoria per il Ponderano
Ritorno alla vittoria per il Ponderano

ECCELLENZA

La Biellese 7

È un pari positivo quello ottenuto al “Pozzo” da La Biellese, capace di fermare la capolista Verbania sullo 0 a 0. Un risultato che soddisfa mister Peritore, giunto a 4 punti in 2 gare, e che da un lato dà entusiamo ad un ambiente scosso dalle ultime polemiche, dall'altra lascia un po di rimpianto perché resta la convinzione di potersela davvero giocare contro tutte. La gara è stata equilibrata, povera di occasioni e con gli ospiti che sprecano un penalty, calciato alto. Bianconeri che ora stazionano a metà classifica, ma che possono ancora coltivare il sogno playoff, distante 5 punti.

PROMOZIONE

Ponderano 8

Il Ponderano c’è e batte due colpi, avendo la meglio nel derby di giornata sul Città di Cossato. I nerostellati, grazie alle reti, una per tempo, di Friddini e Motta, pongono così fine al proprio digiuno, ottenendo una vittoria roboante che sottolinea ulteriormente la crisi dei blues e rinforza le speranze della società del presidente Rosso. Mister D’Ambrogio recupera per il match lo stesso Motta, rientrante dalla squalifica e i due infortunati Filopandi e Petrillo, utilizzandoli sin dal primo minuto. La grinta e la determinazione di Acquadro e compagni è quella giusta, e, nonostante l’inferiorità numerica maturata col rosso diretto sventolato in faccia a Mancino nel primo tempo, il Ponderano riesce a rilanciarsi in classifica, ottenendo tre punti fondamentali nella corsa salvezza che, dopo la giornata appena terminata, si preannuncia ancora più avvincente.

Ceversama 6,5

Il Ceversama esce a testa alta dal match contro il Valduggia, ottenendo un punto che ha però un sapore amaro per quanto espresso sul campo. Il forfait di Calarco spinge i gialloblù a gettare nella mischia il portiere classe 2001 Ferrari, bravo a disputare una buona gara in quello che può definirsi “battesimo di fuoco” contro uno degli attacchi più prolifici dell’intero campionato. Il protagonista di giornata è però il pari età Urlati, che sigla il goal del momentaneo vantaggio, prima rete in Promozione per il prodotto del vivaio gialloblù. La compagine di mister gioca una gara solida, impensierendo più volte la compagine novarese, subendo solamente le sortite in contropiede degli ospiti. La rete del Cever nasce da una discesa sulla fascia di Bocca, il quale assiste il giovane centrocampista, abile a scaricare alle spalle del portiere. Pochi minuti più tardi lo stesso capitano gialloblù si rende protagonista di un tocco sospetto in area, valutato dal direttore come falloso, scatenando le proteste dei padroni di casa: Urban è freddissimo dal dischetto e pareggia l’incontro. E’ un punto che smuove la classifica dei verronesi, nonostante le contemporanee vittorie di molte squadre della parte bassa della graduatoria.

Fulgor Ronco Valdengo 5

Stop pesante ed inatteso per la Fulgor Ronco Valdengo che perde sul sintetico di Chivasso, subendo una rimonta negli ultimi minuti di gioco. La squadra di mister Modenese, priva del proprio bomber Romussi, per il quale si parla di un lungo stop, patisce la grande energia dimostrata sul campo dalla compagine torinese, e nei minuti iniziali del match deve difendersi dalle incursioni biancorosse. Col passare dei minuti i biellesi prendono coraggio e colpiscono due legni, prima di vedersi assegnare un rigore per un fallo subito da Marazzato. E’ lo stesso attaccante a presentarsi sul dischetto e a trasformare in rete. Nella ripresa sono nuovamente i padroni di casa a riversarsi in avanti, riuscendo a trovare prima la rete del pareggio grazie ad un’acrobazia all’interno dell’area di rigore, poi addirittura a ribaltare il risultato con un contropiede. E’ una sconfitta che costa cara alla Fulgor, che ora vede il primo posto allontanarsi di 4 lunghezze, e che ora dovrà guardarsi le spalle dall'incalzante Piedimulera.

Città di Cossato 5

È un 2019 stregato per la compagine cossatese, che non riesce a trovare costanza di rendimento in questo nuovo anno e che viene sconfitta anche nel derby di Ponderano. La formazione di mister Ariezzo viene sopraffatta dalla maggior voglia messa sul campo dagli avversari e, priva di giocatori di esperienza come Giordano e Lanza, non approfitta della superiorità numerica sin dal 30esimo del primo tempo. Sorprende come una formazione che tanto ha ben figurato nell'andata del campionato, stia trovando tante difficoltà nel riproporre lo stesso livello di gioco e la solidità che aveva contraddistinto la squadra fino a gennaio. La classifica è ancora soddisfacente e i presupposti perché la stagione possa essere positiva ci sono tutti, servirà solo ritrovare la propria forma migliore sin dalle prossime giornate.

La top 11 di giornata (4-4-2)

Pitarresi (Ponderano); Carazza (Ceversama), Candela (Ponderano), Naamad (La Biellese), Bocca (Ceversama); Samarotto (Città di Cossato), Acquadro (Ponderano), Urlati (Ceversama), Manzano (Fulgor Ronco Valdengo); Motta (Ponderano), Marazzato (Fulgor Ronco Valdengo). All. D'Ambrogio (Ponderano).

Federico Tara