L'Oleggio a Valdengo con l'autorità della capolista

Mischia in area biellese
Mischia in area biellese

Il match di cartello della 22ª giornata del girone A di Promozione è sicuramente quello tra le prime due della classe, che si affrontano al “E. Furno Marchese” di Valdengo. Un solo punto divide i biellesi padroni di casa della Fulgor dalla capolista Oleggio, dopo il successo a tavolino ottenuto dai novaresi in settimana nel match contro il Città di Cossato. Quasi al completo le rose per i due tecnici: Dossena deve rinunciare solo all’infortunato Vacirca e a Caporale, che sconta il secondo e ultimo turno di squalifica; Modenese non potrà schierare il centrale goleador Ndiaye.

Mezz'ora arancione La partenza degli "orange" guidati da Dossena è a tratti devastante, al minuto 5 già a referto la prima occasione del match: Esposto esce palla al piede dalla difesa, Zoccheddu interviene recuperando la sfera e verticalizzando verso Asero che da posizione defilata incrocia mandando il pallone a lato di pochissimo. Dopo solo due giri d’orologio sono ancora l’ex esterno della Juve Domo e Marjanovic a rendersi pericolosi dalle parti di Lanza. Al 10' continua il monologo novarese: sugli sviluppi di un calcio d’angolo la sfera arriva a Zuliani che di prima intenzione calcia incrociando dal limite dell’area trovando soltanto il fondo. C’è solo una squadra in campo, l’Oleggio è ben messo in campo e alla mezz’ora riesce di nuovo a farsi vedere dalle parti di Lanza con un colpo di testa di Marjanovic. La prima conclusione del match dei biellesi arriva al 34’ quando, sugli sviluppi di un calcio di punizione dalle trequarti di Gaio, il pallone arriva a centro area dove il più lesto ad avventarsi sulla palla è Romussi che trova però Passarelli a sbarragli la strada verso il gol. Prima del fischio finale della prima frazione c'è ancora da segnalare un tiro di Ciraulo dai 20 metri che finisce alto sopra la traversa.

Il pareggio sta bene a tutti Dagli ultimi dieci minuti del primo tempo si poteva già immaginare che la ripresa sarebbe stata monotona, con l’Oleggio a far la partita e i ragazzi di Modenese pronti a sfruttare gli errori della capolista. Davvero ottimo il reparto difensivo della squadra biellese che riesce anche questa volta a portare a casa un clean sheet. Il secondo tempo infatti mette a referto zero tiri verso le porte, con i portieri Lanza e Passarelli letteralmente inoperosi. L'unico episodio da segnalare nei secondi 45' è l’infortunio di Romussi, uscito anzitempo dal campo per uno stiramento.

FULGOR RONCO VALDENGO-OLEGGIO 0-0

Fulgor Ronco Valdengo (4-4-2): Lanza, Fila Robattino (30'st Zia), Gaio, Ciraulo, Gallo, Santacaterina, Rizzato (43'st Gagna), Esposto, Torta (24'st Mercandino), Romussi (18'st Marazzato), Manzano. A disposizione: Mascarello, Canova, Mazzarotto. All. Modenese.

Oleggio (4-3–1-2): Passarelli, Budelli, Zuliani (22'st Facchinetti), Ardizzoia, Sironi, Salvigni, Asero (46'st Zaro), Shaqja, Marjanovic (36'st Poletti), Zoccheddu (22'st Maio), Mattioni. A disposizione: Tega, Tanzillo, Tripodi, Negri, Vezzù. All. Dossena.

Arbitro: Stabile di Padova.

Note: Ammonito Sironi per l’Oleggio. Campo in buone condizioni. Presenti 150 persone circa.

Gianni Foralosso

Leggi altre notizie:OLEGGIO FULGOR RONCO VALDENGO