IL PAGELLONE - Eccellenza e Promozione: top 11 e analisi squadre

Doppietta per Umeroski
Doppietta per Umeroski

ECCELLENZA

La Biellese 6

Pari esterno de La Biellese, che sul campo del Vanchiglia disputa un’ottima gara, nella quale è mancata solamente la rete, giusta ricompensa per la quantità di azioni create. I bianconeri, in campo con il 4-3-3, offrono una prestazione di livello e creano pericoli fin dai primi minuti, costringendo l’estremo portiere torinese più volte agli straordinari. In superiorità numerica dal termine del primo tempo, Coppo e compagni costringono il Vanchiglia nella propria metà campo per tutta la ripresa, non riuscendo però mai a trovare la via del goal. Mister Roano non ha nulla da rimproverare ai suoi, felice per la qualità di gioco espresso ma consapevole che serve ancora più cinismo sotto porta per poter scalare la classifica, che ora vede i bianconeri a 3 lunghezze di distanza dalla zona playoff, ma anche a 4 dai playout. Servirà ripartire da quanto fatto intravedere in questo match per accorciare sulle prime della classe e tentare l’aggancio al post season.

PROMOZIONE

Fulgor Ronco Valdengo 8

Prove di fuga per la Fulgor Ronco Valdengo, che vince per 1 a 0 contro la Dufour Varallo e mantiene il primato della classifica, con le distanze nella griglia playoff che cominciano ad essere marcate. L’Oleggio, ora prima inseguitrice è staccato di 2 punti, mentre il Piedimulera, prossimo avversario dei biellesi nel big match del prossimo turno, segue a 5 lunghezze. La partita, giocata su un campo al limite della praticabilità, è stata combattuta, con il Varallo che ha tentato di replicare la vittoria esterna ai danni del Cossato di 2 giornate orsono, ma i ragazzi di Modenese hanno ribattuto colpo su colpo, trovando la via del goal grazie ad una perla dai 30 metri del solito Romussi al minuto 85. Fulgor che grazie ai risultati delle ultime giornate è la nuova miglior difesa del campionato con sole 12 reti subite e squadra con meno sconfitte in stagione, una sola, patita nel derby di andata con il Ponderano. Numeri importanti, che legittimano il primato in classifica.

Ceversama Biella 8

Importante vittoria per il Ceversama che ha la meglio sul Ponderano nel primo derby di questo 2019. Un 1 a 2 nella sfida al Meroni che rilancia le ambizioni di salvezza diretta dei ragazzi di mister Pellerei, i quali nelle ultime 5 partite hanno saputo trovare 3 vittorie e un pareggio, intervallate dalla brutta debacle contro il Vogogna della settimana passata. Il match è gradevole e giocato su un buon ritmo, con entrambe le formazioni che vogliono fare propria la sfida. Le occasioni non mancano ma il risultato si sblocca solamente nella ripresa, con i padroni di casa che passano su calcio di rigore, scatenando la reazione gialloblù che trova il pari dopo una manciata di minuti grazie alla mischia in area risolta da Umeroski. E’ lo stesso bomber macedone che alla mezz’ora replica per il vantaggio dei suoi: in questa occasione il numero 9 è bravo a stoppare la palla in area e girandosi, incrociarla sul palo opposto, siglando il goal che vale i 3 punti. Ceversama che vince una gara cruciale, rilanciandosi dopo una brutta prestazione e dimostrando di saper soffrire, caratteristica fondamentale nella rincorsa alla salvezza.

Ponderano 5

Ad aver la peggio nel derby con i cugini gialloblù è il Ponderano, che, pur giocando un’ottima partita, deve rimproverarsi di non aver sfruttato le numerose palle goal create. In un match carico di agonismo i nerostellati si presentano diverse volte dalle parti dell’ex Sazimanoski ma non riescono a siglare la rete, trovandola solamente sul calcio di rigore trasformato da Friddini. I ragazzi di mister D’Ambrogio falliscono l’appuntamento con una vittoria che avrebbe sancito un passo importante verso la salvezza diretta, ma riescono comunque a conservare un vantaggio di 3 punti sulla zona rossa, consapevoli che serviranno prestazioni di livello e maggior cinismo per riuscire nell’obiettivo stagionale.

Città di Cossato 5

Inizio di 2019 stregato per il Città di Cossato che pare aver smarrito la retta via, perdendo la terza partita consecutiva in quest’anno solare. I blues disputano una prima frazione di gioco perfetta, ergendosi padroni del gioco e portandosi sul 2 a 0, dando l’impressione di esser tornata la squadra vista nell’andata grazie al ritorno al goal di Chieppa e alla rete di Rocco. Al rientro dagli spogliatoi la squadra appare invece spenta e confusa, concedendo campo agli avversari che ne approfittano per ribaltare addirittura il risultato e portare a casa una vittoria. Mister Ariezzo dovrà lavorare sulla testa dei giocatori, consapevole che attualmente nulla è ancora perso, nonostante la squadra sia scivolata in quarta posizione, ma ancora sicuramente in lotta per un piazzamento di rilievo. La sfida nella quale tentare il rilancio passa dal derby della prossima settimana sul campo del Ceversama.

La top 11 di giornata (3-4-3)

Lanza (Fulgor Ronco Valdengo); Carazza (Ce.Ver.Sa.Ma), Gusu (Ponderano), Martiner (Ce.Ver.Sa.Ma ); Torta (Fulgor Ronco Valdengo), Rocco (Città di Cossato), Urlati (Ce.Ver.Sa.Ma), Botto Poala (La Biellese); Romussi (Fulgor Ronco Valdengo), Umeroski (Ce.Ver.Sa.Ma), Ceria (La Biellese). All. Pellerei (Ce.Ver.Sa.Ma)

Foto: Federica Lanza 

Federico Tara