Promozione A - Derby a Ponderano. Il Cossato cerca la rinascita

Giordano e compagni cercano il rilancio
Giordano e compagni cercano il rilancio

PONDERANO - CEVERSAMA

Al Meroni di Ponderano va in scena il primo derby di questo girone di ritorno, nel quale i padroni di casa sfideranno il Ceversama. Nerostellati che arrivano con morale alto e gran fiducia nei propri mezzi, grazie ai 4 punti raccolti nelle prime due giornate del 2019, grazie al pari contro il Piedimulera e alla vittoria esterna sullo Sparta Novara. Mister D'Ambrogio può contare su tutti gli effettivi e opterà per una difesa a 3 con l'ormai ritrovato Candela, mentre Gusu e Motta agiranno sulle fasce. A centrocampo confermato Quaglio, che ha ben figurato nelle prime uscite con la maglia nerostellata, mentre in attacco é ballottaggio tra Friddini e Petrillo per fare coppia con Acquadro.

Situazione diversa in casa Ceversama dove il solo punto raccolto nei primi due match del ritorno costringerà Bocca e compagni a cercare di vincere il derby con ogni mezzo per raggiungere una zona di classifica più tranquilla. L'assenza di Lauro, oltre che dei lungodegenti Spagnolo e Chieppa, porta mister Pellerei a ragionare sulla possibilità di tornare al 4-4-2, ma il dubbio verrà sciolto solamente il giorno della partita. Ritorni al posto da titolare per Martiner al centro della difesa, per Corniati a centrocampo e per Curtolo alle spalle di Umeroski.

Ponderano (3-5-2) Pitarresi; Filopandi, Candela, Bigotti; Motta, Quaglio, Ferrigno, Bergo, Gusu; Acquadro, Friddini.

Ceversama (3-5-2) Sazimanoski; Martiner, Teagno, Dondi; Bocca, Urlati, Mattarollo, Corniati, Cocchi; Umeroski, Curtolo.

FULGOR RONCO VALDENGO - DUFOUR VARALLO

Sfida interna per la capolista Fulgor Ronco Valdengo, che si appresta ad affrontare la Dufour Varallo, in un match che sa quasi di testa-coda, ma che, come sa bene mister Modenese, non sarà un impegno da sottovalutare, memore della vittoria degli stessi neroverdi sull'ex prima della classe Cossato di due settimane fa. Il morale in casa Fulgor é alto e la squadra vive un buon momento di forma, fattori importanti per una formazione che vuole mantenere il primato e continuare a stupire. Non saranno della partita il difensore Ndiaye, infortunato, e lo squalificato Rizzato, con il tecnico ex Cavaglià che potrebbre optare per abbassare Esposto in coppia con Santacaterina e inserire tra i titolari Mercandino. Sulla via del recupero anche Fila, ma sarà più facile vedere Zia tra gli undici iniziali.

Fulgor Ronco Valdengo (4-4-2) Lanza; Zia, Esposto, Santacaterina, Gaio; Mercandino, Ciraulo, Torta, Manzano; Romussi, Marazzato.

CITTÀ DI COSSATO - SPARTA NOVARA

Il rilancio del Città di Cossato deve necessariamente passare dalla partita tra le mura amiche contro lo Sparta Novara, formazione che ha ben figurato nella prima parte di stagione e che sta trovando qualche difficoltà nelle ultime uscite. I blues, nel 2019, non hanno ancora saputo riproporre la solidità che ha contraddistinto la squadra nel girone di andata e mister Ariezzo si aspetta la giusta reazione e una gara giocata a ritmi altissimi, contro una formazione che fa della fisicità il proprio punto di forza. La formazione iniziale sarà priva di Celussi, squalificato e di Giovinazzo, infortunato. Potrebbe essere impiegato dal primo minuto Abbruzzo, al posto di Chieppa, alle prese con un fastidio.

Città di Cossato (4-3-1-2) Loggia; Sella, Adamo, Giordano, Ramella; Rocco, Samarotto, Ravetto; Curatolo; Imoh, Abbruzzo.

Federico Tara