Prima B - Subito derby a Bioglio! Chiavazzese a casa di Pallante

Sigolo vuole stupire con la sua VCA
Sigolo vuole stupire con la sua VCA

BIOGLIESE VALMOS - VALLE CERVO ANDORNO

Prima giornata in Prima Categoria ed è subito derby a Bioglio tra la formazione di mister Norberto Inglesi e quella di Roberto Sigolo. Due squadre che punteranno alle parti alte della classifica visti il valore delle rose. La Biogliese ripartirà dal suo collaudato 4-3-3 e potrà puntare su una formazione confermata quasi nella sua totalità anche se dovrà rinunciare a Salgarella, colonna difensiva nello scorso campionato. Al suo posto si accentrerà Zuccone, con il classe ‘96 Passuello che ricoprirà il ruolo di terzino destro. A completare il reparto l’ex Bolzonella e capitan Finà. Centrocampo di grande esperienza con Mangiaracina e Vaglio Ostina, affiancati dall’ instancabile Scaccianoce. In avanti tridente titolare con Ottino ed Esanu ai lati di bomber Calise. Squalificato Filippazzo. Il tecnico dei valligiani schiererà i suoi con il 4-2-3-1 che vedrà l’esordio di Pegoraro tra i pali; davanti a lui coppia di centrali Tiboldo - Eulogio, il capitano scalerà sulla linea difensiva viste le precarie condizioni fisiche dei terzini Gilardino e Merlo con Milano che si sposterà sull’esterno sinistro, dall’altro lato prima a scacchi per Giavarra. A centrocampo Ferrero e Lorenzo Motta faranno da filtro, mentre la linea dei trequartisti è completamente rinnovata con Rizzo, Schellino e Somensi che agiranno dietro la prima punta Dovana.

Biogliese Valmos (4-3-3): Dipaolo; Passuello, Zuccone, Bolzonella, Finà; Mangiaracina, Vaglio Ostina, Scaccianoce; Esanu, Calise, Ottino. All. Inglesi.

Valle Cervo Andorno (4-2-3-1): Pegoraro; Giavarra, Tiboldo, Eulogio, Milano; L. Motta, Ferrero; Somensi, Schellino, Rizzo; Dovana. All. Sigolo.

VIGLIANO - VIRTUS VERCELLI

Inizia tra le mura amiche la prima avventura da allenatore per Marco Fiorini che con il suo Vigliano ospiterà la Virtus Vercelli. Subito qualche defezione per il tecnico giallorosso che dovrà rinunciare ai bomber Sorrentino, in attesa del tesseramento, e Beltrame reduce da una distorsione alla caviglia ed in forte dubbio: se dovesse farcela si accomoderà comunque in panchina per non evitare pericolose ricadute, al suo posto guiderà l’attacco Ramella Cravaro. Diversi i ballottaggi nel reparto arretrato a partire da chi difenderà i pali tra Nelva Pasqual e Perugia, e chi occuperà i ruoli da terzini: a destra uno tra Zorio e Rega, a sinistra Romagnoli e Pella. Sicuri del posto Antoniotti, Stefano Gaio, Mauro Pellegrino, Damas, Pareschi e Ramella. Virtus Vercelli squadra sulla carta inferiore che ha confermato buona parte della rosa e che quindi vorrà sin da subito riscattare la stagione negativa trascorsa lo scorso campionato con la salvezza ottenuta solamente al playout con il Gaglianico.

Vigliano (4-2-3-1): Nelva Pasqual; Zorio, S. Gaio, Antoniotti, Romagnoli; M. Pellegrino, Pareschi; Banino, Damas, Marra; Ramella Cravaro. All. Fiorini.

STRAMBINESE-CHIAVAZZESE

La favorita per il campionato parte dall’ostico campo di Strambino: compagine molto quadrata e d’esperienza, come ad esempio Giorgio Pallante ex Cavaglià ed Ivrea, che darà battaglia alle dirette concorrenti per centrare un posto ai playoff. La Chiavazzese, avendo iniziato la preparazione il 10 di agosto, si presenterà già in forma atletica quasi ottimale e ciò dovrebbe facilitare l’avvio di campionato. Mettere punti pesanti in soffitta già da ora è la missione dei ragazzi di mister Zucca che non si vogliono far trovare impreparati a partire dalle prime uscite stagionali. I test-match estivi hanno dato segnali importanti al tecnico cagliaritano ma, il fattore più importante di tutti, è che c’è stato un solo infortunio in 2 mesi di lavoro; dunque out Casana per uno stiramento e Foglia Crosa che dovrà scontare una giornata di squalifica maturata l’ultima giornata della scorsa stagione. Tra i pali ballottaggio tra Depperu e Guzzone con il sardo leggermente favorito. Difesa a 4 composta da Rossetto, Bullano, Licheri e De Simone. Ad agire davanti alla retroguardia vedremo capitan Giunta coadiuvato da Mihaila e Rahmi, con Bottone a servire palloni millimetrici a Giglio e ad uno tra Sassi e Varacalli; questo ballottaggio verrà sciolto solo qualche istante prima del match.

Chiavazzese (4-3-1-2): Depperu; Rossetto, De Simone, Licheri, Bullano; Giunta, Rahmi, Mihaila; Bottone; Giglio, Sassi. All. Zucca.

FC BIELLA - AZEGLIO

Subito match impegnativo per la squadra allenata da Piero Borri che ospiterà l’Azeglio, squadra che potrà centrare un piazzamento playoff al termine della stagione. Capitan Gili e compagni sono motivatissimi e la loro giovanissima età media potrà essere un’arma da sfruttare assolutamente in queste prime giornate contro squadre più esperte che potrebbero pagare lo scotto della preparazione atletica estiva. Proprio il capitano dei gialloneri guiderà la difesa a cinque ideata dal filosofo con ai suoi lati Tara e Simonelli, mentre sulle corsie esterne pronti ad alzarsi per accompagnare i contropiedi ci sarà Naim da una parte ed uno tra Akhdar o Perrazzone dall’altra. A difesa della porta Santopietro. Leadership del centrocampo affidata a Majolo che sarà affiancato sicuramente da Vaglienti, mentre è lotta a due tra Piolotto e Facchinetti per la terza maglia da titolare. Tandem offensivo formato da Pidello e uno tra Bellomo e Napoletano, Borri dovrà scegliere tra gioventù o esperienza. Partita impegnativa come detto per l’ FC Biella che ha però tutte le carte in regola per ottenere primi punti verso la quota salvezza visto l’ottimo pre campionato e il fattore campo da sfruttare assolutamente, anche se l’Azeglio è abituato a disputare le gare su un campo da gioco di dimensioni ristrette. Il contropiede e la velocità dei giocatori biellesi potrebbero essere le chiavi per mettere in difficoltà gli avversari di turno.

FC Biella (5-3-2): Santopietro; Akhdar, Tara, Simonelli, Gili, Naim; Piolotto, Vaglienti, Majolo; Pidello, Bellomo. All. Borri.

Il programma completo della prima giornata. 

Domani segui la diretta delle partite nella nostra sezione LIVE.

La Redazione