La Biellese - Tomas Pagliero: “Abbiamo le carte in regola per la D”

Tomas Pagliero con lo sponsor Car&Car
Tomas Pagliero con lo sponsor Car&Car

E’ stato presentato ufficialmente presso l’autosalone Car&Car, Tomas Pagliero, ultimo acquisto, in ordine cronologico, della Biellese. Il giocatore fu corteggiato dai lanieri anche nella scorsa finestra di calciomercato estiva e, a distanza di un anno, il direttore sportivo Mortarino è riuscito a portare in bianconero il centrocampista classe ‘91.

125 presenze in Serie D per Pagliero condite da 17 reti con le maglie di Valle D’Aosta, Arenzano, Lavagnese e Borgaro. In Eccellenza ha fatto registrare 143 gettoni con 26 gol realizzati con le casacche di Vado Ligure, Ivrea e Borgaro.

Tomas Pagliero ha così parlato da nuovo giocatore della Biellese:

"La storia di questa società, la piazza e l'entusiasmo sono stati punti fondamentali per scegliere questa maglia, se a questo aggiungiamo una figura come quella di mister Braghin in panchina, diciamo che non è stato difficile fare questa scelta. Dopo tre anni lascio veramente tanto a Borgaro ma, purtroppo per motivi che esulano dal calcio giocato ho dovuto prendere questa decisione. A Borgaro sono stato veramente bene ed è una squadra che mi porterò per sempre nel cuore. Ritroverò Ferrarese con cui ho giocato a Borgaro per due stagioni e insieme abbiamo vinto anche un campionato. Coppo, Cabrini e Cremonte sono giocatori che ho affrontato in questi anni e che ricordo molto bene e oggi ritrovarli da compagni è sicuramente un stimolo in più”. - non ci sarà più Pierobon invece - "In queste settimane l'ho sentito e lui mi ha sempre parlato bene di questa società e ho preso alla lettera il suo consiglio. In questo stadio ho vinto con il Borgaro lo spareggio contro la Juventus Domo per accedere al campionato di serie D e direi che è un ricordo indelebile. Spero possa riservarmi ancora tante gioie e soddisfazioni anche nel futuro".

"La cosa importante per vincere è il gruppo, il sacrificio, la voglia di raggiungere un obiettivo tutti insieme, questi sono gli ingredienti per vincere. In una squadra è importante avere giocatori di qualità ma, non sempre riesci a raggiungere i risultati. Da quando si entra in campo a quando si esce il gruppo deve rimanere sempre unito, soprattutto nei momenti più difficili. La società sta allestendo una squadra di primissimo livello per questa categoria completando l'ottimo lavoro effettuato negli scorsi anni ma non siamo i soli ad avere obiettivi importanti e questo lo sappiamo. L'Accademia Borgomanaero e tra le squadre più attrezzate insieme al Verbania ma, La Biellese secondo me ha tutte le carte in regola per giocarsela fino alla fine".

La Redazione

Leggi altre notizie:LA BIELLESE