Calciomercato LIVE

IL PAGELLONE - Prima Categoria: top 11 e analisi squadre

Mister Inglesi con il suo staff tecnico
Mister Inglesi con il suo staff tecnico

CITTA' DI COSSATO 8,5: vittoria ampia per i blues sul campo del Piemonte Sport. Il 3 a 0 finale porta le firme dei due bomber Vincenzo Chieppa e Tommaso Marazzato oltre che a quella di Maicol Curatolo che torna così al gol dopo diverso tempo. Tre punti e secondo posto in classifica per la squadra di Ariezzo che mette pressione sul Ponderano, ora capitan Antoniotti e compagni dovranno dimostrare di saper vincere anche i derby d'alta classifica in quanto all'andata dopo le tre vittorie iniziali arrivarono due sconfitte con Biogliese e Valle Cervo Andorno. Proprio questo aspetto sarà fondamentale per giocarsi davvero la prima piazza fino al termine della stagione migliorando così quello che c'è stato di negativo all'andata. Appuntamento dunque a domenica prossima quando a Cossato arriverà la Biogliese dell'ex tecnico blues Inglesi.

VALLE CERVO ANDORNO 8: tre punti conquistati nella sfida casalinga contro il Livorno Ferraris con tre reti siglate tutte nel secondo tempo e da tutti giocatori che rientrano nella categoria degli under. Dovana ha sbloccato le marcature con il terzo gol in cinque gare da quando è sbarcato ad Andorno, poi ci hanno pensato Pidello e l'attaccante della Juniores Bonaiti a chiudere la contesa. Una vittoria che rilancia gli scacchi a ridosso della zona playoff ora distante un solo punto tenendo anche conto di come diversi giocatori cardine della rosa a disposizione di Policante siano  stati indisponibili nell'ultimo periodo. Domenica trasferta sul campo del Vigliano per un derby sentitissimo.

PONDERANO 8: torna a vincere la capolista Ponderano che si aggiudica per 1 a 2 il derby contro la Chiavazzese. A punire i blucremisi sono stati gli ex Dani e Friddini abili a sfruttare al meglio le occasioni capitategli. Ancora una volta la squadra di mister D'Ambrogio si dimostra più pratica che bella da vedere, praticità elemento essenziale per condurre un campionato di vertice. Terminato questo poker di partite difficilissime, con 7 punti conquistati su 12, i nerostellati si apprestano ad affrontare gare più semplici sulla carta anche se da non sottovalutare visto che si tratta di squadre alla ricerca disperata di punti salvezza a cominciare da domenica quando al "Meroni" arriverà la Serravallese fresca dell'avvicendamento in panchina tra Trivelli e il neo tecnico Vidali.

BIOGLIESE VALMOS 7,5: vittoria importante per la Biogliese contro il Vigliano che permette ai biancorossi di mantenere un buon vantaggio sulle concorrenti per i playoff restando attaccate alle squadre che li precedono. La zampata di Calise in area di rigore su cross di Finà è risultata decisiva per la conquista dei tre punti in una partita in cui sono state pochissime le occasioni da gol. Fondamentale la parata a pochi minuti dal termine di Dipaolo e la prova di grande carattere di tutta la squadra che ha chiuso ogni varco agli avversari. Domenica grande sfida contro il Città di Cossato, la squadra di Inglesi sogna l'aggancio in classifica.

CHIAVAZZESE 6: non è bastato il bel calcio e la bellezza estetica dei blucremisi per avere la meglio sul Ponderano. Lo scarso cinismo sotto porta, con le numerose occasioni da rete buttate al vento, e due ingenuità nei due gol siglati dagli ospiti, hanno fatto si che la Chiavazzese si vedesse sfuggire di mano un pareggio che poteva essere d’oro ai fini della classifica. I padroni di casa avrebbero meritato di più ma alla fine è prevalsa l’esperienza e l’astuzia dei nerostellati. Manca ancora qualcosa alla Chiavazzese per far parte delle “grandi” del campionato: un po’ più di cattiveria in area avversaria e maggiore attenzione potrebbero essere gli ingredienti giusti per riprendere il volo in campionato. Match da non sbagliare la prossima domenica, contro la Virtus Vercelli.

VIGLIANO 6: arriva una sconfitta nel difficile match contro la Biogliese per la squadra di Magaraggia. Gli avversari hanno spezzettato molto la trama tracciata dai giallorossi che si sono visti anche annullare per fuorigioco due reti a Itua e Umeroski, mentre nel finale di gara Caviglia è andato vicinissimo al pari con Dipaolo che si è superato per parare la sua conclusione. Il pareggio non sarebbe stato un risultato sbagliato, ma capitan Pareschi e compagni devono cercare di dare ancora qualcosina in più per riuscire a raggiungere definitivamente il quinto posto. Domenica altra sfida playoff ed altro derby con la Valle Cervo Andorno.

GAGLIANICO 4: quattro, come i giocatori biancoblu espulsi nella surreale sfida contro il Romagnano. Un Gaglianico che ha perso meritatamente la partita, e che si trova ora nuovamente da solo al quintultimo posto; il Romagnano è entrato con più cattiveria e determinazione fin dal primo minuto, e nella prima mezz'ora i granata erano già avanti di due gol, mentre gli uomini di Pertel sono riusciti a reagire solamente tra la fine del primo tempo (con la rete del momentaneo 2-1 di Bottura) e l'inizio del secondo, con un paio di occasioni non concretizzate. Il 3-1 ospite ha chiuso la gara, e qui il Gaglianico ha perso, oltre che la partita, anche la testa; complice un atteggiamento irrispettoso del direttore di gara, i biancoblu si sono fatti prendere a dir poco dal nervosismo, e prima capitan Remorini, poi Ranotto, Aglietta e Schellino sono stati cacciati dal campo. Ora i ragazzi di mister Pertel attendono con ansia le decisioni del giudice sportivo; sicuramente, però, salteranno la delicatissima gara di domenica, in casa del Santhià, che può valere una fetta importante di salvezza.

TOP 11 PRIMA CATEGORIA

3-4-3: Dipaolo (Biogliese); Gilardino (Ponderano), Tiboldo (VCA), Finà (Biogliese); Dani (Ponderano), Giunta (Chiavazzese), Quaglio (Cossato), M. Motta (VCA); Calise (Biogliese), Friddini (Ponderano), Marazzato (Cossato). All. Inglesi (Biogliese).

La Redazione