Torneo delle Regioni 2017, Allievi: Lazio "caput mundi"

Gli Allievi del Lazio con il Trofeo
Gli Allievi del Lazio con il Trofeo
- 115182 letture

Lazio allievi campione d’Italia! Questo il verdetto espresso dal campo di Borgo Valsugana, dove la formazione di Antonio Macidonio riscatta la sconfitta dello scorso anno e conquista la coppa battendo per 2-0 la Campania. I gol arrivano uno per tempo, entrambi al primo dei minuti di recupero. A metterla dentro capitan Menniti e Russo.

Primo tempo quasi tutto di marca laziale con diverse occasioni capitate sui piedi di Ceccarini, De Marchis e Kone (traversa colpita da quest’ultimo su calcio di punizione). Anche la Campania riesce a produrre qualche situazione pericolosa, soprattutto con Nunziante, ma è la formazione di Macidonio a trovare il meritato vantaggio al 41’pt col suo capitano Menniti. Secondo tempo che inizia sulla falsa riga del primo, con Gazzaneo che cambia qualcosa negli undici per cercare di rendere più incisiva la sua squadra. Tuttavia non è semplice superare il muro eretto dalla retroguardia laziale, sempre molto attenta nel leggere le situazioni. La Campania tenta il tutto per tutto per acciuffare l’agognato pareggio ma neanche il cuore basta per buttarla dentro. Operazione che invece riesce nuovamente agli uomini di Macidonio e ancora nei minuti di recupero, questa volta a firma Nicolò Russo che chiude definitivamente i conti.

A consegnare la coppa nelle mani del capitano Menniti il Presidente LND Cosimo Sibilia, mentre la Campania è stata premiata dal Vice presidente Area Nord Florio Zanon. Un riconoscimento speciale anche alla rappresentativa allievi della Basilicata come squadra più giovane del torneo. Ha ritirato il premo, consegnato dal presidente CPA Trento Ettore Pellizzari, il presidente del comitato regionale lucano Piero Rinaldi. Per la LND presenti alla premiazione anche il Segretario Generale Massimo Ciaccolini ed il consigliere CPA Trento Marco Rinaldi. Per l’amministrazione locale il sindaco di Borgo Valsugana Fabio Dalledonne.

Celestino Ieronimo