All’Abate il derby Cossato-Gaglianico. Ponderano-Gattinara al Meroni

Stadio ‘Abate’, palcoscenico del der
Stadio ‘Abate’, palcoscenico del der

CITTÀ DI COSSATO-GAGLIANICO

È tempo di derby in quel di Cossato, una partita molto insidiosa per i padroni di casa, che affrontano un Gaglianico in salute e che giocherà con il coltello tra i denti per uscire dal campo con un risultato positivo. Dal canto loro, mister Ariezzo e i suoi ragazzi arrivano da due vittorie consecutive, e non vorranno di certo fermarsi in questa giornata visto che possono guadagnare punti sulle due squadre che li precedono, Ponderano e Gattinara, che si sfideranno nel big match di questo turno. Out Rocco, Ariezzo opterà nuovamente per il modulo con il centrocampo a rombo, con il ballottaggio tra Curatolo e Gennaro per il ruolo di trequartista alle spalle della coppia d'attacco Chieppa-Marazzato. Possibile impiego dal primo minuto a centrocampo del giovane Quaglio, che ha già giocato titolare contro il Santhià domenica scorsa.Nel Gaglianico saranno molte le assenze: mancheranno infatti Pozzo e Bellinelli per squalifica, Giordano e Maggia per infortunio. Mister Pertel recupera però Schellino dalla squalifica e Teodori, che potrebbe partire addirittura dal primo minuto; in porta ballottaggio tra Bini e Quaregna, mentre in attacco dovrebbe esserci Mania al centro del tridente con ai lati Disderi e Somensi.

Città di Cossato (4-3-1-2):Lancini; Adamo, Lanza, Antoniotti, Ramella; Celussi, Lama, Ravetto; Curatolo; Chieppa, Marazzato. All.: Ariezzo.

Gaglianico (4-3-3): Bini; Terrani, Aglietta, Remorini, Croce; Ranotto, Schellino, Teodori; Somensi, Mania, Disderi. All.: Pertel.

PONDERANO - GATTINARA

È giunto il momento della verità: prima della classe contro seconda. Il Ponderano dovrà avere la meglio, giocando un’ottima partita sul piano tecnico e tattico, se vuole ottenere una vittoria sui vignaioli per dare un colpo decisivo a questo campionato. Se così non fosse, avrebbero il Gattinara alle costole e le inseguitrici guadagnerebbero punti importanti sulla prima piazza. In questo super match così delicato, i nerostellati non potranno contare su Alberto infortunato e Ivaldi squalificato; resta in dubbio Montonera. Dovrebbero stringere i denti e partire dall’inizio il centrocampista Ferrigno e il numero 9 Friddini. Ponderano che impiegherà la difesa a 4 interpreti: Filopandi, Cagnoni, Rosso e Gilardino. Insieme a Mauro Pellegrino ci sarà il solito Ferrigno con Patti e Dani a dare supporto sulle fasce. Duo d’attacco formato da Rizzo e Friddini.

Ponderano (4-4-2): Sazimanoski; Filopandi, Cagnoni, Rosso, Gilardino; Ferrigno, Pellegrino M., Dani, Patti; Rizzo, Friddini. All.: D’Ambrogio.

PRO PALAZZOLO - CHIAVAZZESE

Dopo la pregevole prova contro la Serravallese, la Chiavazzese è chiamata a rispondere ‘presente’ anche contro l’ostico Pro Palazzolo per non vedere le quattro compagini che stanno davanti fuggire. Rosa al completo per il tecnico Zucca che ha possibilità di scegliere la miglior formazione da schierare contro i vercellesi. L’allenatore cagliaritano pare intenzionato a schierare un 4-2-3-1 puntando sui rientri di Dossena e Bottone. Tra i pali ci sarà Nelva Pasqual; difesa composta da Lanza e Casana pilastri centrali con De Simone e Licheri, in vantaggio nel ballottaggio con Rossetto, come terzini. A formare il centrocampo a due vedremo Giunta ad impostare il gioco con uno tra Emanuele o Rahmi, con il primo candidato a partire dal 1’. Dietro all’unica punta Sassi, pronti a regalare fantasia Bottone, Dossena e Giglio.

Chiavazzese (4-2-3-1): Nelva Pasqual; Casana, Lanza, Licheri, De Simone; Giunta, Emanuele; Bottone, Dossena, Giglio; Sassi. All.: Zucca.

LIVORNO FERRARIS - BIOGLIESE VALMOS

Non possono esistere passi falsi per la squadra di mister Inglesi contro la terzultima della classe Livorno Ferraris. I biancorossi sono comunque chiamato ad una prova attenta, arcigna ed ordinata se vorranno avere la meglio sui vercellesi siccome risultano una squadra compatta e tosta. Nessun problema di formazione per il tecnico biogliese visto che ha l’infermeria vuota e potrà contare su tutti gli effettivi della rosa. Con il numero uno scenderà in campo Dipaolo, davanti a lui vedremo una linea a 4 composta da Zuccone e Finà incursori sulle fasce e la coppia Salgarella-Bolzonella che avrà il compito di fermare l’attacco granata. Vaglio Ostina, Scaccianoce e Rihane agiranno sulla linea mediana di centrocampo. In attacco Inglesi punterà senza ombra di dubbio sul trio Ottino-Calise-Spagnolo che avrà il compito di guiderà la squadra verso la vittoria.

Biogliese ValMos (4-3-3): Dipaolo; Zuccone, Finà, Salgarella, Bolzonella; Rihane, Vaglio Ostina, Scaccianoce; Ottino, Spagnolo, Calise. All.: Inglesi.

VIGLIANO - PIEMONTE SPORT

All’andata fu un pari tra mille polemiche, al ritorno deve essere un’assoluta vittoria contro il fanalino di coda Piemonte Sport, senza intoppi, che potrebbe proiettare il Vigliano a -3 dalla zona playoff in caso di passi falsi delle dirette pretendenti ai playoff. Unico indisponibile di giornata è Pareschi, reduce da un infortunio. Per il resto solito 4-4-2 con Lamantia in porta. In difesa da destra a sinistra vedremo Rega, Zorio, Foglia Crosa e Filippazzo. Sola sarà impiegato come esterno alto nel centrocampo a 4 con Marro altro pendolino sulla fascia; Banino e Damas amministreranno il gioco. Coppia terminale d’attacco formata dagli esperti e letali Caviglia e Umeroski.

Vigliano (4-4-2): Lamantia; Filippazzo, Rega, Foglia Crosa, Zorio; Banino, Damas, Sola, Marra; Caviglia, Umeroski. All.: Magaraggia.

VIRTUS VERCELLI - VALLE CERVO ANDORNO

La Valle Cervo Andorno è chiamata a proseguire il suo momento di forma dopo il prezioso pari della settimana scorsa contro il Ponderano e, se sarà vittoria, gli andornesi potrebbero essere proiettati in zona playoff nel caso la Chiavazzese non uscisse vincitrice dal campo di Palazzolo Vercellese. Contro la Virtus Vercelli sarà un match da “prendere con le molle” siccome i vercellesi stanno lottando prepotentemente per riuscire ad agguantare la zona neutra della graduatoria per non vedersi invischiati nelle gare playout. Sono molti i problemi di formazione che stanno assillando mister Policante: a partire da Brazzale e Matteo Motta, passando da Milano, fino ad arrivare a Danieli e Barzan. Formazione obbligata dunque che vede Perugia a difendere la porta valligiana. Morandi e Ronco rileveranno rispettivamente il posto di Danieli e Milano e, insieme a Tiboldo e Pizza, formeranno la linea difensiva. I tre intenditori di centrocampo saranno senza dubbio Eulogio, Majolo e nuovamente Motta Lorenzo. Pidello e Dovana confermati in attacco con il supporto del fantasista Isabelli.

Valle Cervo Andorno (4-3-3): Perugia; Pizza, Morandi, Tiboldo, Ronco; Motta L., Eulogio, Majolo; Pidello, Isabelli, Dovana. All.: Policante.

Stefano Bellinazzo