Piemonte Sport - Vigliano: la decisione del Giudice Sportivo

Brutti episodi a Vercelli
Brutti episodi a Vercelli

Dal comunicato numero 22 arriva la decisione del Giudice Sportivo in merito a Piemonte Sport - Vigliano, gara molto accesa purtroppo per episodi che hanno poco a che fare con il calcio giocato. Dal referto compilato dall'arbitro si fa così anche un minimo di chiarezza sui fatti accaduti nella sfida di domenica. 

Questi i provvedimenti del Giudice Sportivo:

AMMENDA

Euro 150,00 PIEMONTE SPORT 1963

Per il comportamento violento e ingiurioso tenuto dai propri tesserati, come meglio precisato e descritto nelle rispettive delibere di squalifica.

Euro 100,00 F.C.VIGLIANO

Per il comportamento dei propri tesserati, che hanno partecipato alle risse originate dalle condotte degli avversari. Inoltre, si ritiene la società ASD FC VIGLIANO responsabile per i danni materiali provocati ad una panchina da un proprio tesserato.

SQUALIFICA PER OTTO GARA/E EFFETTIVA/E

Il Sig. Manachino Luca, dopo una decisione del direttore di gara, colpiva volontariamente con una violenta testata un giocatore avversario, facendolo cadere a terra e scatenando con tale gesto una rissa in campo. Dopo l'esibizione del cartellino rosso, restava sul terreno di gioco per circa 5 minuti, tentando di colpire i giocatori avversari. Allontanatosi dal campo, si posizionava insieme al compagno di squadra Sig. Dridi Adem dietro la recinzione, e per la restante durata della gara proferiva espressioni blasfeme e si rivolgeva con frasi ingiuriose al direttore di gara ed agli avversari, minacciando in particolare alcuni di essi con frasi fortemente intimidatorie. Al termine della gara, attendeva insieme al compagno di squadra Sig. Dridi Adem nel tunnel degli spogliatoi gli avversari e, al loro arrivo, li affrontava scatenando una nuova rissa, nel corso della quale colpiva volontariamente con un pugno un giocatore avversario, causandogli la rottura di un dente. Il direttore di gara è stato costretto a richiedere l'intervento delle forze dell'ordine e dell'ambulanza per soccorrere il giocatore colpito. Il tafferuglio è ripreso non appena l'arbitro si è allontanato dall'impianto sportivo, scortato dagli agenti di Polizia intervenuti. La sanzione andrà considerata ai fini dell’applicazione delle misure amministrative previste dal Consiglio Federale con delibera ufficiale n. 104/A del 17/12/14

SQUALIFICA PER CINQUE GARA/E EFFETTIVA/E

Il Sig. Dridi Adem in occasione dell'espulsione del compagno di squadra Sig. Manachino Luca partecipava attivamente alla rissa in campo da questi originata, calpestando volontariamente la gamba di un giocatore avversario a terra e rivolgendosi con frasi ingiuriose alla massaggiatrice della squadra ospite. Dopo l'esibizione del cartellino rosso restava sul terreno di gioco per circa cinque minuti, tentando di colpire i giocatori avversari. Allontanatosi dal campo, si posizionava dietro la recinzione insieme al compagno di squadra Sig. Manachino Luca, e per la restante durata della partita proferiva espressioni blasfeme nonche' rivolgeva frasi ingiuriose al direttore di gara ed agli avversari, minacciando in particolare alcuni di loro con espressioni fortemente intimidatorie. Al termine della gara, attendeva insieme al Sig. Manachini Luca gli avversari nel tunnel degli spogliatoi, e al loro arrivo li affrontava, scatenando una nuova rissa per sedare la quale il direttore di gara è stato costretto a richiedere l'intervento delle forze dell'ordine.

Per non perderti nulla, avere una lettura più comoda e per goderti al meglio live, risultati e classifiche della tua squadra, scarica la nostra app gratutita a questo link--> APP IAMCALCIO BIELLA

La Redazione