Prima Categoria - La nostra griglia di partenza

Il Città di Cossato favorito
Il Città di Cossato favorito
- 40781 letture

Domenica parte il campionato di Prima Categoria, forse il più atteso degli ultimi anni e che attrae maggiore curiosità vista la presenza di molti giocatori di categorie superiori e di squadre dall’alto valore tecnico che potrebbero benissimo disputare il campionato di Promozione. A contendersi la vittoria finale dovrebbero essere le squadre biellesi, ma attenzione a qualche possibile outsider sempre presente negli ultimi campionati. Una novità che rappresenta il girone B in questa stagione è il fatto che si tratta di un girone con 15 squadre, una in meno rispetto alla normalità, e quindi il numero dispari di formazioni al via che comporterà due turni di riposo per ogni compagine, uno all’andata e uno al ritorno.

In base ai risultati della passata stagione, alla campagna acquisti estiva, al pre campionato e cercando di dare una valutazione attuale delle rose abbiamo diviso le squadre partecipanti in fasce.

LOTTA PROMOZIONE

Città di Cossato: dopo l’amara retrocessione dell’anno scorso i blues si apprestano ad un campionato di vertice cercando di centrare immediatamente l’obiettivo di riconquistare la categoria persa. La società blues ha effettuato una rifondazione dalla passata stagione cambiando la guida tecnica, affidandola all’emergente Davide Ariezzo, e la maggior parte della rosa acquistando giocatori di rilievo come Tommaso Marazzato e Maicol Curatolo solo per citarne due (CALCIOMERCATO COSSATO). Il pre campionato dei blues è stato abbastanza positivo, eccezione fatta per il mezzo passo falso avvenuto contro il Gaglianico in coppa che ha fatto assaggiare la categoria ai ragazzi di Ariezzo e la tipologia di gioco che viene sviluppata nel campionato di Prima. Una squadra tutta nuova che deve conoscersi in campo e reggere le pressioni di una piazza come Cossato, ma con ottime individualità di giocatori capaci di decidere un incontro da soli. Il reparto avanzato e quello di centrocampo saranno sicuramente il punto di forza dei cossatesi, mentre la difesa potrebbe andare in difficoltà contro attacchi rapidi e veloci senza dimenticare che a difesa dei pali c’è un certo Marco Lancini.

Voto squadra: 9 (P 10; D 8; C 9, A 10).

Top Player: Tommaso Marazzato.

Scommessa: Stefano Fasson.

Vigliano: grandi cambiamenti in casa giallorossa partendo dalla società, passando per il nuovo mister Matteo Ferrari fino ad arrivare alla rosa che conta solamente quattro riconferme. La campagna acquisti è stata di assoluto livello con mister Ferrari che ha chiesto alla società giocatori che ha già allenato in passato di cui ne conosce le caratteristiche e di cui i giocatori conoscono le sue richieste a livello di gioco e allenamenti, basti pensare a fedelissimi come Daniele Patti e Marco Zorio. Il pre campionato è stato positivo in termini di risultati con la squadra che è apparsa già in condizione e con un buon livello di affiatamento, ma è stato negativo per l’infortunio di Andrea Lauro (stagione finita) e di Alessandro Caviglia (menisco) con quest’ultimo facilmente rimpiazzabile nel periodo di riabilitazione (circa 1 mese) grazie all’abbondanza di ottimi giocatori nel reparto avanzato. Gli antagonisti numeri uno del Città di Cossato sono sicuramente loro con molti comuni denominatori, l’unica differenza è il fatto di come Vigliano sia una piazza con aspettative minori a confronto di Cossato. Trovare gli equilibri giusti sarà fondamentale per mister Ferrari visti i molti giocatori offensivi presenti anche a centrocampo con una rosa completa in tutti i reparti. Forse l’unico reparto un po’ a corto di uomini dopo l’infortunio di Lauro è la difesa, ma i titolari sono di livello assoluto.

Voto squadra: 9 (P 7; D 9, C 9, A 10).

Top Player: Daniele Patti.

Scommessa: Luca Piaia.

ZONA PLAYOFF

Ponderano: i nerostellati come molte delle altre formazioni del campionato hanno rivoluzionato la rosa a disposizione e cambiato allenatore, da questa stagione sarà mister D’Ambrogio a guidare la squadra dalla panchina. Tra riconferme e nuovi arrivi la rosa è di primo livello per la categoria con un buon mix tra giovani (Gilardino, Rizzo) e giocatori esperti (Friddini, Pellegrino, Montonera) che gli permette di piazzarsi dietro le corazzate Città di Cossato e Vigliano. Essendo una squadra nuova vale il discorso fatto per le altre formazioni rinnovate, ma il pre campionato ha dato buone indicazioni e fatto intravedere in campo già le idee tattiche dell’allenatore. Come per la VCA anche il Ponderano potrebbe sfruttare il campo di casa e farlo diventare un punto di forza in questa stagione. La rosa a disposizione di D’Ambrogio è ampia e permette diverse soluzioni al tecnico con giocatori capaci di risolvere le partite entrando a gara in corso, cosa non da poco in questa categoria. L’attacco si baserà tutto sulla vena realizzativa di Friddini, il centrocampo presenta giocatori di qualità e di quantità che daranno equilibrio alla squadra, mentre la difesa sulle fasce ha la gioventù di Gilardino e Filopandi con al centro tanta esperienza tra Alberto, Cagnoni e capitan Rosso.

Voto squadra: 8 (P 7; D 8; C 8; A 8)

Top player: Angelo Friddini.

Scommessa: Francesco Gilardino.

Valle Cervo Andorno: dalle annate con mister Milani gli andornesi hanno sempre cambiato allenatore ogni stagione, mentre quest’anno sono riusciti a dare continuità al progetto confermando il tecnico Policante. Il calciomercato estivo ha portato ad Andorno due giocatori di qualità come Andrea Merlo e Stefano Brazzale, ma ha visto anche le partenze di giocatori del livello di Pietro Banino, Christian Spalla e Alex Zanino oltre a quella di Alessandro Sassi sempre titolare nella passata stagione. La rosa all’apparenza sembra indebolita, ma il gap delle partenze può essere colmato dal grande spirito di squadra che contraddistingue gli scacchi e che nei derby con le biellesi permette di spingersi oltre i propri limiti. Di derby in questa stagione ce ne sono 12 tra andata e ritorno. Altro fattore da non sottovalutare per la VCA è il campo di Andorno, dimensioni ridotte e autentico fortino nella passata stagione dove nessun avversario è riuscito a conquistare l’intera posta in palio. Obiettivo playoff alla portata, ma la concorrenza sarà tanta e sarà quindi fondamentale conquistare punti con le “piccole” per poi giocarsi gli scontri diretti. Squadra equilibrata in tutti i reparti con il centrocampo senza un regista vero, ma con compiti di far legna per questo nel gioco degli scacchi la linea mediana viene molte volte scavalcata da lanci lunghi. Preoccupa un po’ la panchina corta. Matteo Motta e Brazzale con i loro gol segneranno il destino della squadra, con Pidello che cerca la consacrazione dopo due annate da comprimario dove si sono intraviste buone qualità.

Voto squadra: 8 (P 7; D 8; C 7; A 9)

Top player: Matteo Motta.

Scommessa: Marco Pidello.

Chiavazzese: terminata l’era D’Ambrogio la società del presidente Rossetto ha attuato una profonda rifondazione affidandosi a mister Zucca, allenatore con esperienze tra i professionisti. Dopo le difficoltà iniziali a costruire la squadra, proprio l’arrivo del nuovo tecnico ha portato un’inversione di tendenza con l’arrivo a Chiavazza di giocatori del calibro di Giunta e Dossena, senza tralasciare l’acquisto del jolly De Simone. Trovare la giusta amalgama tra i giocatori il prima possibile sarà fondamentale per non perdere punti preziosi ad inizio campionato, sperando nelle due punte di diamante Giunta e Dossena sempre a disposizione altrimenti senza loro due i blucremisi perderebbero molto a livello di qualità e pericolosità offensiva. Un posto nei playoff può essere alla portata dei ragazzi di Zucca, ma non appare così semplice visto che la squadra dalle uscite amichevoli è apparsa un po’ indietro. La difesa è esperta, da valutare il ritorno al calcio giocato da parte di Bianchetti che affiancherà Casana, mentre l’attacco escluso Dossena sembra un po’ leggero con Giglio che è chiamato alla stagione della svolta dopo aver fatto vedere buoni spunti nelle passate stagioni ma senza continuità.

Voto squadra: 7,5 (P 7; D 7; C 8; A 8)

Top player: Emanuele Dossena.

Scommessa: Antonio Giglio.

CENTRO CLASSIFICA

Biogliese Valmos: dopo la salvezza ottenuta nelle ultime giornate della scorsa stagione a Bioglio ci si aspetta una stagione più tranquilla e per questo la società ha deciso di affidare la panchina ad un allenatore esperto come Norberto Inglesi. La rosa è stata praticamente confermata nella sua totalità ed è stata rinforzata con gli arrivi di Bolzonella, Calise, Ottino, Rihane, Vaglio Ostina e Zanino. La squadra è quindi molto esperta con un ottimo giovane di qualità come Spagnolo che nella passata stagione ha dimostrato anche un ottimo feeling con il gol. Inseriamo la squadra di Inglesi nella fascia delle centro classifica, ma attenzione non è assolutamente tagliata fuori dalla lotta playoff, anzi potrebbe essere la vera sorpresa di questa stagione dopo il deludente campionato dell’anno scorso. L’attacco è sicuramente il reparto più completo con giocatori che possono essere anche adattati a esterni di un centrocampo a 4. Come per Ponderano e VCA il campo di casa, Bioglio, potrà essere un valore aggiunto come nelle prime giornate della passata stagione dove i biancorossi costruirono le loro prime vittorie facendo ben sperare per il futuro. Ottino è atteso al riscatto dopo l’annata sotto le aspettative a Vigliano, mentre da Spagnolo ci si aspetta conferme e quel salto di qualità che lo trasformi in un giocatore da categoria superiore.

Voto squadra: 7 (P 7; D 7; C 7; A 8)

Top player: Simone Ottino.

Scommessa: Giacomo Spagnolo.

LOTTA SALVEZZA

Gaglianico: la salvezza ottenuta nel minuto di recupero dei supplementari del playout nella passata stagione è da considerarsi un miracolo per il Gaglianico che in questa stagione cercherà di ottenere la salvezza diretta. Confronto la passata stagione sarà fondamentale migliorare il rendimento nel girone di andata, ma il lavoro svolto l'anno scorso da mister Pertel darà ancora i suoi frutti visto che la rosa è stata confermata in buona parte. Dal calciomercato gli arrivi di Croce, Pozzo, Somensi e Scaramuzzi vanno a rinforzare le fasce, ma pesa l’addio di De Feudis nel centro della difesa oltre a quello di Nelva in porta ed ora uno tra Bini e Michela si giocherà la maglia da titolare nel ruolo di numero uno. Intensità e ripartenze potrebbero essere la formula giusta per ottenere punti pesanti per la salvezza anche contro squadre più quotate. Lorenzo Ranotto nella scorsa stagione è stato il miglior realizzatore insieme a Luca Bottura e da loro ci si aspetta i gol salvezza, passando dai colpi di Schellino a centrocampo. Marco Scaramuzzi, pupillo di mister Pertel, potrebbe essere l’uomo in più dei biancoblu grazie alla sua velocità e ai suoi dribbling.

Voto Squadra: 6 (P 6; D 6; C 6; A 7)

Top player: Lorenzo Ranotto.

Scommessa: Marco Scaramuzzi.

FUORI PROVINCIA

Tra le non biellesi grande curiosità tra il Santhià retrocesso nella passata stagione dalla Promozione e che tra le proprie fila conta giocatori conosciuti nella nostra zona come il portiere Matteo Achilli e il centrocampista Omar Atich. Altra squadra che potrebbe lottare per i playoff è la Virtus Vercelli che ha svolto una buona campagna acquisti pescando diversi giocatori dalle Scuole Cristiane. La Serravallese dopo la stagione sorprendete dell'anno scorso potrebbe essere una vera e propria mina vagante visti gli innesti di qualità effettuati nel mercato estivo (Prina dal Valduggia su tutti) e non è da escludere per le prime 5 posizioni. Il Livorno Ferraris ha effettuato numerosi cambiamenti, puntando su giocatori ex La Chivasso (vincitrice Prima C 16/17). Anche il Gattinara ha perso diversi giocatori di rilievo (Dedin, Ciarmatori, Ganci, Brazzale) e dovrebbe compiere un campionato da centro classifica, ma la piazza e un attaccante esperto come Zammariello sono valori da non sottovalutare. Per la lotta salvezza troviamo la neopromossa Pro Palazzolo che nello scorso campionato di Seconda non ha mai perso e si dice che il loro campo casalingo sia molto ostico soprattutto come ambiente; il Piemonte Sport (ex Greggio) allenato da Manzo ed infine il Romagnano, promosso tramite playoff di Seconda, e che disputa le gare interne sul sintetico.

Per non perderti nulla, avere una lettura più comoda e per goderti al meglio live, risultati e classifiche della tua squadra, scarica la nostra app a questo link--> https://play.google.com/store/apps/details?id=it.mtl.iamcalciobiella

Andrea Marini